I nerazzurri strappano i tre punti dalla sfida esterna, grazie alle reti di Calabrese, Ganz e Riccardi. Vale solo la consolazione il colpo vincente di Carbone

CASTELLAMMARE DI STABIA (NA) - È certamente un compleanno amaro quello vissuto questa domenica dalla Juve Stabia. I gialloblù, nel giorno del 116esimo anniversario del club, cadono al Romeo Menti nella sfida casalinga contro il Latina.

Passo indietro enorme per la formazione di mister Sandro Pochesci, che ottiene la seconda sconfitta consecutiva negli ultimi giorni, ma questa volta regalando ai propri tifosi una prestazione completamente da dimenticare. Diversi disaccortenze ed errori tattici hanno spianato la strada al Latina, in vantaggio al 28′ grazie al tap-in di Calabrese su palo colpito inizialmente da Sannipoli. Nella ripresa è Barosi ad apparecchiare la tavola per il raddoppio ospite, non trattenendo un pallone in area prontamente ribadito in rete da Ganz. Il ko arriva al 70′ con il fulmine targato Riccardi. Il subentrato nerazzurro, buttato nella mischia pochissimi secondi prima, raccoglie un cross al bacio di Carissoni e deposita in rete facilmente. Non manca una timida reazione da parte dei padroni di casa, tradotta nella rete a dieci minuti dalla fine di Carbone su assist di Altobelli.

La sconfitta mette in una situazione preoccupante la Juve Stabia, ora fuori dalla zona playoff e solamente a sei lunghezze di distanza dalla zona playout. A cinque giornate dalla fine, la compagine stabiese non può più permettersi passi falsi, perché al centro la classifica diventa giornata dopo giornata più corta.

 

 

 

TABELLINO DELL’INCONTRO


JUVE STABIA (4-3-3): Barosi; Maggioni, Caldore, Cinaglia, Dell’Orfanello (58′ Scaccabarozzi); Gerbo (58′ Carbone), Berardocco (58′ Silipo), Altobelli; Bentivegna (46′ D’Agostino), Pandolfi, Zigoni (46′ Volpe).

A disposizione: Russo, Maselli, Guarracino, Moreschini, Picardi, Vimercati, Peluso, Rosa.

Allenatore: Sandro Pochesci


LATINA (3-5-2): Tonti; Esposito (65′ Celli), Cortinovis, Calabrese; Carissoni, Di Livio (69′ Riccardi), Amadio, Barberini (77′ Pellegrino), Sannipoli; Ganz (77′ Furlan), Rosseti (65′ Fabrizi).

A disposizione: Cardinali, Giannini, Belloni, De Santis, Di Mino, Peschetola, Gallo.

Allenatore: Daniele Bedetti


ARBITRO: Giorgio di Cicco (sez. Lanciano)

ASSISTENTE 1: Diego Peloso (sez. Nichelino)

ASSISTENTE 2: Salvatore Nicosia (sez. Saronno)

QUARTO UFFICIALE: Riccardo Tropiano (sez. Bari)


RETI: 28′ Calabrese (L), 57′ Ganz (L), 70′ Riccardi (L), 80′ Carbone (J)

AMMONIZIONI: Barberini (L), Altobelli (J), Rosseti (L), Cinaglia (J)

ESPULSIONI: –