Complici i tanti appuntamenti ravvicinati i due starebbero pensando a cambiare alcune pedine in campo, così da dare un po' di meritato riposo a più di un atleta

CASTELLAMMARE DI STABIA - Neanche il tempo di trarre delle conclusioni sul pareggio appena guadagnato sul terreno del Partenio che arriva subito il momento per la Juve Stabia di tornare subito in campo in un nuovo derby, quello con la Cavese di mister Modica.
Non poteva esserci una migliore occasione per festeggiare la riapertura al pubblico del Romeo Menti, che a partire dal match con gli aquilotti potrà finalmente riabbracciare una piccola fetta di tifosi gialloblù.

TERNA ARBITRALE – Sarà il sig. Francesco Cosso della sezione AIA di Reggio Calabria il direttore di gara designato per il secondo derby consecutivo della Juve Stabia, il primo casalingo di questa stagione. Prima chiamata nei confronti della Juve Stabia per l’arbitro calabrese, che invece ha già diretto due volte gli ospiti (una volta in Serie D ed una in Serie C).
Gli assistenti saranno il sig. Antonio Lalomia di Agrigento, il sig. Vincenzo Madonia di Palermo e, come quarto uomo, il sig. Mario Vigile di Cosenza.

L’INCONTRO – Si presentano al Romeo Menti due formazioni quasi agli antipodi in questo inizio di stagione.
La Juve Stabia, nonostante i tanti cambi all’interno della rosa, ha ottenuto più di un risultato positivo, raggiungendo al momento un buonissimo piazzamento in classifica. In ottica impegni futuri, considerando l’importanza di tutti i match, mister Padalino ha annunciato un leggero turnover per permettere ad alcuni atleti di rifiatare. E se il primo indiziato a sedersi in panchina sembra essere Romero, viste le sue condizioni non propriamente perfette, non è da escludere anche un turno di riposo per i vari Allievi, Berardocco e Mastalli (con l’ultimo che difficilmente verrà lasciato in panchina però); si scaldano, quindi, Codromaz, Bovo e Volpicelli, con Scaccabarozzi che dovrebbe tornare dal 1′ nuovamente al posto di Vallocchia.
Vive una situazione completamente opposta, dal punto di vista della graduatoria, la Cavese, che ha faticato nelle prime uscite, ritrovandosi ora in fondo insieme al Palermo. Come le vespe, anche mister Modica prepara alcuni cambi per il derby imminente. Il primo dubbio è già tra i pali, dove D’Andrea torna dalla squalifica ed è in completo ballottaggio con Bisogno. I ballottaggi non mancano neanche in mezzo al campo, dove il tecnico dei salernitani potrebbe lasciar in panchina entrambi i terzini, uno tra Migliorini e Pompetti a centrocampo e Senesi in attracco.

LA JUVE STABIA

Portieri: Lazzari, Maresca, Tomei.
Difensori: Allievi, Codromaz, Garattoni, Mulè, Oliva, Rizzo, Troest.
Centrocampisti: Berardocco, Bovo, Fantacci, Guarracino, Mastalli, Scaccabarozzi, Vallocchia, Volpicelli.
Attaccanti: Bubas, Golfo, Orlando, Romero.

Probabile formazione (4-3-1-2): Tomei; Garattoni, Codromaz, Troest, Rizzo; Bovo, Mastalli, Scaccabarozzi, Fantacci; Golfo, Bubas.


LA CAVESE

Portieri: Bisogno, D’Andrea, Paduano.
Difensori: Matino, Ricchi, Marzupio, Tazza, Cannistrà, De Franco, Nunziante, Semeraro.
Centrocampisti: Migliorini, Favasuli, Cuccurullo, De Luca, Zedadka, Esposito, Pompetti.
Attaccanti: De Paoli, De Rosa, Montaperto, Oviszach, Forte, Senesi, Vivacqua.

Probabile formazione (4-3-3): D’Andrea; Semeraro, Matino, De Franco, Cannistrà; Esposito, Favasuli, Pompetti; De Paoli, Forte, Vivacqua.