Nella giornata del successo esterno della Juve Stabia a Palermo esplode il talento di Mariano Guarracino, che non frena il suo entusiasmo nel post gara dello scontro

PALERMO - Sarà sicuramente per Mariano Guarracino una giornata che ricorderà per sempre quella di oggi, condita da tanti ricordi positivi e da aspetti importanti. Il giovane fantasista gialloblù ha acceso su di sé i riflettori dell’incontro per un’ora circa di gioco, alla prima presenza da titolare con la maglia della Juve Stabia e siglando anche un assist per la rete del vantaggio di Fantacci. Non poteva, dunque, che essere meritata la passerella di rito a fine gara ai microfoni dei giornalisti, a cui ha espresso tutta la sua gioia.

“Per me è un sogno essere qui già da inizio anno. Fare una vittoria così, in un campo così prestigioso, esordendo da titolare contro una squadra blasonata come il Palermo, non potevo chiedere di meglio.
In primo piano c’è la vittoria della squadra. Sapevamo l’importanza della gara contro una squadra come il Palermo, che ci distanziava di pochi punti; l’assist viene poi in secondo piano.
Non ti nascondo che avevo un po’ di timore di non essere all’altezza, però entrati in quel rettangolo di gioco verde, per fortuna, tutte le paure e l’ansia vanno via, dando spazio all’estro.
Dedico tutto questo sicuramente alla mia famiglia, che mi sono sempre vicini, alla mia ragazza e a tutta la Juve Stabia – mister, staff e via. Una citazione la devo fare al direttore Mainolfi, che mi ha scoperto lui nel Campionato Nazionale Under 15 con la Juve Stabia, quindi devo molto anche a lui.”

 


Foto credits: Juve Stabia Official Website