Padalino recupera alcuni indisponibili, ma le assenze restano comunque tante. I padroni di casa arrivano all'incontro con il dubbio legato al tandem d'attacco, con tante possibilità da sfogliare

BISCEGLIE - Anticipata di una giornata, va in scena allo stadio Gustavo Ventura il match valido per la ventisettesima giornata di campionato tra Bisceglie e Juve Stabia. L’ultima volta che queste due squadre si affrontarono su questo terreno di gioco era il relativamente lontano 31 marzo 2019, con l’incontro che non andò oltre lo 0-0 iniziale.

PARTITA – Torna in campo dopo un turno di riposo il Bisceglie di mister Papagni, che ha sfruttato la sosta per conoscere meglio l’organico a disposizione – essendo subentrato alla guida del club solamente ad inizio febbraio. I nerazzurri hanno un disperato bisogno di vincere, in quanto occupano attualmente la penultima posizione in classifica – al di sopra solamente della povera Cavese e neanche con un distacco chissà quanto corposo. Nonostante la spiacevole posizione in classifica, la mano di Papagni sembra subito notarsi, poiché il Bisceglie è caduto solamente una volta nelle ultime cinque uscite, pareggiando tre match e vincendone uno. La missione sembra abbastanza difficile, ma il tecnico dei pugliesi ha una vasta scelta a sua disposizione per contrastare la compagine gialloblù, potendosi affidare anche e soprattutto ad un reparto offensivo dove giocatori come Musso, Cecconi, Sartore e Rocco hanno tutti la possibilità di partire dall’inizio per abbattere la muraglia di mister Padalino.

La Juve Stabia arriva alla sfida dopo il pareggio con il Teramo, che non ha smosso più di tanto la classifica. Mister Padalino può tirare un sospiro di sollievo, recuperando almeno per la panchina Iannoni e Cernigoi, oltre al rientrante dalla squalifica Mulè. Rispetto allo scorso match contro il Teramo, le vespe potrebbero effettuare effettivamente pochi cambi, dando spazio con molta probabilità nuovamente a Marotta, al posto di Ripa, e a Mulè – Elizalde si contenderebbe la fascia sinistra di gioco con Caldore. I gialloblù hanno, con la trasferta di Bisceglie, la possibilità di lanciare un messaggio forte al resto del campionato, sperando nel frattempo in un passo falso di Virtus Francavilla e Viterbese.


BISCEGLIE

Portieri: Russo, Spurio.
Difensori: Giron, De Marino, Priola, Vona, Gilli, Tazza, Altobello, Bassano.
Centrocampisti: Cittadino, Zagaria, Ferrante, Romizi, Casella, Maimone.
Attaccanti: Mansour, Cecconi, Rocco, Makota, Musso, Vitale, Sartore, Pedrini.

Probabile formazione (3-4-1-2): Spurio; De Marino, Altobello, Vona; Giron, Cittadino, Romizi, Tazza; Mansour, Cecconi, Musso.


JUVE STABIA

Portieri: Gianfagna, Lazzari, Russo.
Difensori: Caldore, Elizalde, Esposito, Garattoni, Mulè, Oliva, Troest.
Centrocampisti: Berardocco, Guarracino, Iannono, Scaccabarozzi, Suciu, Vallocchia.
Attaccanti: Borrelli, Cernigoi, Fantacci, Marotta, Ripa.

Probabile formazione (3-4-1-2): Russo; Mulè, Troest, Esposito; Elizalde, Vallocchia, Berardocco, Scaccabarozzi; Fantacci, Marotta, Borrelli.