I nerazzurri vanno in vantaggio al 50' con il solito Varela, ma si fanno raggiungere venti minuti dopo da Cannas, uno dei migliori tra le fila del Sassari Latte Dolce

SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE) - Poche emozioni si intravedono nella sfida del Mario Piccirillo di Santa Maria Capua Vetere tra Gladiator e Sassari Latte Dolce. Le due formazioni trovano le loro reti – valevoli per l’1-1 finale – nella ripresa, dividendosi al triplice fischio la posta in palio.

PREVALE LA NOIA NEL PRIMO TEMPO – È un primo tempo noioso quello visto tra Gladiator e Sassari Latte Dolce. I maggiori sussulti arrivano su errori di misura in mezzo al campo di diversi giocatori appartenenti alle due formazioni, ma che non portano a nulla di concreto.
Per vedere la prima conclusione verso la porta bisogna attendere addirittura il 21′, quando Varela accelera improvvisamente sulla sinistra e arriva al tiro, ma la sfera è facile preda di Carboni.
Bisogna aspettare la mezz’ora superata per vedere una risposta del Sassari Latte Dolce. I sardi al 36′ scaldano i guantoni di Casillo con un colpo di testa di Palmas, mentre sei minuti dopo la conclusione dello stesso attaccante termina fuori di un non nulla.

BOTTA E RISPOSTA IN VENTI MINUTI, POI IL NULLA – I padroni di casa entrano in campo con nuove energie e al 50′ trovano la rete del vantaggio. Barone fa da sponda, direttamente da rimessa laterale, per Varela, che si fa trovare pronto in area e con la testa beffa Carboni per l’1-0 nerazzurro. Gli ospiti sembrano accusare inizialmente il colpo e rischiano dopo quattro minuti di subire anche la seconda rete di giornata, ma il colpo di testa di Sall da angolo termina fuori di pochissimo.
Il Sassari Latte Dolce cerca di ravvivare la sfida con tre cambi in contemporanea, dando maggiore freschezza e velocità alla manovra sarda. Arriva così al 72′ il gol del pareggio, al primo tiro in porta della ripresa della compagine sarda. Palombi recupera palla sulla trequarti ed imbuca subito per Cannas – senza dubbio il più volenteroso dei suoi – che trafigge Casillo per l’1-1.
La fase finale di gara vive di fiammate che non bruciano nessuno, se non il malcapitato Patacchiola che abbandona anticipatamente il campo per doppia ammonizione all’87’.

 

 

TABELLINO DELL’INCONTRO


GLADIATOR: Casillo, Manes, Cassaro, Vitiello, Dommarco (63′ Garritano), Sall, Varela, Caruso, Barone (63′ Marzano), Petito (46′ Strianese), Melli (77′ Arrivoli).

A disposizione: Savelloni, Esposito, Perrino, Passaro, Novello.

Allenatore: Alessio Martino


SASSARI LATTE DOLCE: Carboni, Salvaterra, Bilea (57′ Di Marco), Cabeccia, Cassini (88′ Medico), Patacchiola, Cannas, Tedde (67′ Piga), Palmas (57′ Bartulovič) Palombi, Grassi (57′ Altea).

A disposizione: Carta, Pireddu, Taveri, Piredda.

Allenatore: Pierluigi Scotto


ARBITRO: Gianmarco Vailati (sez. Crema)

ASSISTENTE 1: Giovanni Pandolfo (sez. Castelfranco Veneto)

ASSISTENTE 2: Thomas Storgato (sez. Castelfranco Veneto)


RETI: 50′ Varela (B), 72′ Cannas (S)

AMMONIZIONI: Palmas (S), Bilea (S)

ESPULSIONI: all’87’ Patacchiola per doppia ammonizione (S)

 

 

Foto credits: Sassari Latte Dolce