Ancora lontani dal Liguori, la società corallina si è mossa con grande intelligenza optando per una struttura all'avanguardia con manto in erba sintetica

TORRE DEL GRECO - In attesa di conoscere le sorti del “Liguori”, ancora fermo ed impegnato in lavori che possano consentirne l’agibilità, la Turris ha deciso di spostarsi a Frattamaggiore per disputare la seconda giornata di campionato che la vedrà opposta alla Pro Tor Sapienza. Sarà dunque lo stadio “Pasquale Ianniello“, gioiellino con manto in erba sintetica di ultima generazione, il luogo dove i corallini cercheranno di bissare la vittoria ottenuta ad Artena e gettare le basi per una prima fuga in campionato, uno stadio che richiamerà dolci ricordi a Varchetta, Riccio, Aliperta, Celiento, Longo e Da Dalt che proprio allo Ianniello si sono esaltati mostrando giocate degne di altra categoria.