Le pagelle del derby campano, nelle fila rossoblu spicca anche Energe autore del pareggio, male la coppia di centrali ospite apparsa in difficoltà

CARDITO (NA) - Un pareggio che ha scontentato tutti e che sostanzialmente non serve a nessuno tra Afragolese e Savoia. Nelle fila rossoblu bene Fava con un goal e un assist, Energe firma il pareggio, ottimo esordio per Viscovich. Nel Savoia protagonista assoluto Kyeremateng autore di una doppietta, bene anche il portiere Esposito, male la coppia PozielloRiccio con quest’ultimo che macchia la sua prova con un rosso diretto.

AFRAGOLESE

SORRENTINO (voto 6): Partita senza interventi particolari per l’estremo rossoblu che non viene mai impegnato dagli attaccanti ospiti. Sui goal non può nulla, spiazzato sul calcio di rigore mentre nella seconda occasione si ritrova solo davanti a Kyeremateng.

D’ALESSANDRO (voto 6,5): Ottima prova del giovane terzino che annulla Sorrentino non concedendogli mai spazio. Appare sempre concentrato e anche nelle chiusure è sempre deciso ma pulito risultando tra i migliori dietro.

LAGNENA (voto 6): Buon rientro del leader difensivo rossoblu, non soffre mai Scalzone tenendolo sempre a debita distanza dalla porta. Si destreggia molto bene anche nel gioco aereo dove dimostra di essere sempre a suo agio.

ASTARITA (voto 6): Prova onesta del centrale che gioca in maniera discreta soffrendo forse di più rispetto al compagno commettendo qualche fallo di troppo ma alla fine riesce a portare a casa una stentata sufficienza.

FARINOLA (voto 5,5): Parte male andando sin da subito in difficoltà su Kyeremateng. Entra in maniera irruenta in occasione del calcio di rigore anche se l’intervento appare dubbio. Nella ripresa perde lo stesso attaccante oplontino in occasione del raddoppio. Ha il merito di provocare l’espulsione di Riccio ma resta comunque insufficiente. Dall’89’ LIGUORO SV

COSTANTINO (voto 5,5): Si batte, lotta ma spesso appare troppo irruento venendo spesso punito dall’arbitro. Tenta qualche giocata ma non è il suo pezzo forte e spesso la scelta si rivela errata. Dal 74′ MARZULLO (voto 6): Entra per dare equilibrio e qualità al centrocampo rossoblu e battere i calci piazzati nell’assalto finale.

VISCOVICH (voto 6,5): Ottimo esordio per il metronomo argentino, gioca in maniera ordinata e precisa. Detta i tempi con lanci sempre precisi e anche sui calci piazzati è sempre insidioso, entrando in entrambe le reti.

CEPARANO (voto 5,5): Sembra fisicamente non al meglio e infatti gioca con il freno a mano tirato per gran parte del match. Nella ripresa cala vistosamente lasciando il campo per crampi. Dal 77′ MARCHESE SV

ENERGE (voto 6,5): Volenteroso, crea tanti pericoli sulla sua corsia crossando spesso al centro per Fava. Nella ripresa trova il goal del pari in girata da vero rapace d’area. Dal 72′ CAMARA (voto 6): Entra con il piglio giusto diventando sin da subito una spina nel fianco per la difesa avversario. Nel finale, dopo una grande azione personale, sfiora il goal vittoria fermato solo da un grande intervento del portiere ospite.

FAVA (voto 6,5): È tra i migliori in campo, prima è freddo nel trasformare il rigore che riapre la sfida poi è da applausi quando con caparbietà quasi dal nulla crea l’assist per il pari di Energe.

FAELLA (voto 5): Appare fumoso, ha strappi che possono spaccare in due la partita ma spesso porta troppo il pallone sbagliando il tempo dei passaggi risultando nel complesso evanescente

MASECCHIA (voto 6): La sua squadra risulta sin da subito più propositiva nonostante un avversario, sulla carta, più quotato. Nell’intervallo scuote i suoi che reagiscono e rimontano il doppio svantaggio sfiorando la vittoria nel finale. 


SAVOIA

ESPOSITO M. (voto 6,5): Il talentuoso estremo difensore dei bianchi sfodera un’ottima prestazione dando grande sicurezza al reparto non sbagliando nulla. Strepitoso nel finale quando si oppone a Camara evitando la sconfitta ai suoi.

KOUADIO (voto 6): Prova attenta per l’esterno difensivo che annulla Faella tenendolo lontano dalla porta badando poco allo stile e molto alla sostanza. Spesso si lancia in avanti per aiutare Kyeremateng che beneficia delle scorribande del compagno. 

POZIELLO (voto 5,5): Il capitano oplontino non vive un pomeriggio memorabile, va in difficoltà nel duello con Fava non riuscendo a contenerlo come dovrebbe. Appare più falloso del solito e infatti chiude la gara con un giallo.

RICCIO  (voto 5): Parte discretamente poi con il passare dei minuti crescono le difficoltà e non riesce ad aiutare la retroguardia. Nella ripresa commette un’ingenuità entrando in maniera pericolosa quasi a centrocampo rimediando un rosso evitabile.

CORRENTI (voto 6): Terzino dai piedi educati salta all’occhio per la quantità di palloni che tocca nel primo tempo. Spesso cercato dai compagni gioca quasi da regista difensivo, più in difficoltà in marcatura con Energe che gli rende la vita difficile ma alla fine porta a casa la partita.

DE ROSA (voto 5,5): Gara impalpabile per lui che non incide in nessuna delle due fasi apparendo spaesato. Entra nell’azione del raddoppio servendo Kyeremateng, unico squillo di una gara anonima.

D’ANCORA (voto 5,5): Male il vertice basso del centrocampo oplontino, aiuta poco in fase difensivo lasciando spesso scoperta la zona centrale esponendo i centrali di difesa. In avanti non si vede mai, non tenta i suoi “famosi” inserimenti risultando inoffensivo. Dal 64′ STALLONE (voto 6): Muscoli e sostanza per il centrocampo entra per aiutare i suoi a cercare la vittoria ma poi l’inferiorità numerica lo costringe ad un finale di sacrificio. 

TARASCIO (voto 6): Ingaggia un duello quasi rusticano con Costantino fatto di gioco maschio ma mai scorretto, lottando e recuperando tanti palloni nel mezzo. La sua gara dura un tempo per un giallo “rischioso”. Dal 46′ LICCARDO (voto 5): Il centrocampista napoletano entra male in gara, tocca pochi palloni ed è colui che tocca il pallone in occasione del rigore per l’Afragolese risultando protagonista in entrambe le aree di rigore. Dal 90′ CIPOLLETTA SV

SORRENTINO G. (voto 5): L’estroso esterno non sembra nella sua giornata migliore risultando poco pericoloso. Sistematicamente bloccato dagli avversari, non riesce mai a saltare l’avversario. Ha una sola buona occasione ma il suo tiro al volo finisce fuori. Dal 64′ CASO NATURALE (voto 5,5): Entra per dare maggiore peso all’attacco ma tocca pochissimi palloni e non riesce mai a tirare verso la porta.

SCALZONE (voto 5): Sembrano lontani i tempi in cui faceva esplodere il “Giraud” a suon di goal. Non riesce mai a calciare verso la porta e anche spalle alla porta si intestardisce a cercare interventi fallosi piuttosto che una giocata risolutrice degna della sua tecnica. Dall 89′ ESPOSITO G. SV

KYEREMATENG (voto 7): Sin dai primi minuti sembra una furia, fa il diavolo a quattro sulla destra creando non pochi problemi alla retroguardia avversaria. Bravo e furbo in occasione del rigore che prima si procura e poi trasforma,, freddo ad inizio ripresa a trovare la doppietta personale. 

CHIANESE (voto 5,5): Il Savoia non gioca la sua migliore gara ma nonostante ciò riesce a trovare il doppio vantaggio. Nella ripresa la sua squadra soffre tanto non riuscendo più a rendersi pericolosa e anche i cambi in avanti appaiono tardivi.