La formazione bruniana supera 2-0 l'insidiosa trasferta di Altamura e si porta ad un solo punto dalla salvezza matematica, ma già con un ampio vantaggio sulle compagini a rischio

ALTAMURA (BA) - Ottiene il suo quinto risultato utile consecutivo e si porta ad un soffio dalla permanenza in Serie D il Nola. La formazione bianconera si libera con due reti dell’ostacolo Team Altamura, ottenendo il massimo da un pericoloso impegno in ottica playout.

La 36esima giornata del girone H non regala subito scintille tra le due formazioni. Il primo tempo non è infatti indimenticabile per emozioni create, con un Nola però apparso più in palla degli avversari. La svolta dell’incontro arriva nel corso della ripresa, quando nel giro di venti minuti la compagine bianconera chiude i giochi. Al 67′ la sfida si sblocca con il tocco decisivo in area di rigore di Caliendo, che risolve al meglio un’azione confusa nei sedici metri avversari. I campani sembrano superare i padroni di casa su tutti i fronti, lasciando agli avversari pochissimi spazi per reagire. Si arriva così all’87’, quando Staiano, subentrato dalla panchina, mette il sigillo sulla partita e condanna alla sconfitta il Team Altamura – raramente pericoloso in avanti.

Il risultato al triplice fischio premia la formazione di mister Condemi, che sale al nono posto in classifica a quota 48 punti e mantiene il gap di sei punti dal Nardò – prima compagine in zona playout. Ai bruniani basterebbe un punto nella prossima sfida contro il Gravina, o anche un passo falso delle formazioni al di sotto (ad esempio una mancata vittoria di Nardò e Lavello), per festeggiare tra le mura amiche la conferma di categoria.

 

 

 

TABELLINO DELL’INCONTRO


TEAM ALTAMURA (3-5-2): Spina ’03; Mattera, Sall, Kanoute ’02; Tazza, Baradji, Lucchese, Serra ’03, Casiello; Lorusso, Abreu.


NOLA (4-3-3): Cappa; D’Ascia ’03, Cassandro, D’Orsi, Izzo ’02; Acampora, Caliendo ’01, Zito; Di Dato, Ruggiero, D’Angelo.


ARBITRO: Stefano Arnaut (sez. Padova)

ASSISTENTE 1: Fabrizio Cozza (sez. Paola)

ASSISTENTE 2: Davide Gigliotti (sez. Lamezia Terme)


RETI: 67′ Caliendo (N), 87′ Staiano (N)