A segno Coulibaly per i cilentani

Undicesimo turno archiviato per Gelbison e Licata che nel pomeriggio di oggi giocavano in terra cilentana allo stadio “Morra“. Termina 1-1 con entrambe le reti giunte nella seconda frazione, dopo un primo tempo bloccato.

La prima frazione non presenta grandissime emozioni. Uno dei pochi acuti dei 45 minuti iniziali si ha al quinto, quando capitan Uliano, dalla distanza, non va lontano dalla porta difesa da Di Carlo. Sul fronte opposto è La Spada a cercare di creare scompiglio nella retroguardia vallese, la conclusione del calciatore siciliano risulta però alta. Per la Gelbison, al 12′, Coulibaly fa tutto bene nell’area di rigore ospite ma la sua battuta a rete viene rimpallata dalla retroguardia del Licata. Al 17′ Di Carlo ci mette i guantoni per evitare guai peggiori su Uliano, mentre al 26′ Graziani manda di poco al lato da buona posizione. Negli ultimi 20 minuti succede poco: le due squadre tornano cosi negli spogliatoi sullo 0-0.

Nel secondo tempo sembra partire meglio gli ospiti che alzano il baricentro rispetto al primo tempo. Il Licata prova a creare diverse occasioni, con Catalano, La Spada e Cannavò ma è la Gelbison a passare. Al 20’è Coulibaly con un bel guizzo a battere Di Carlo per l’uno a zero. I siciliani. dopo la buona partenza, sembrano subire il colpo lasciando spazio al team cilentano. Catalano, invece, quando meno te lo aspetti riporta in equilibrio la partita battendo D’Agostino, al 75′, per l’uno ad uno. Nella parte conclusiva della sfida sono ancora i rossoblù a provarci con maggiore insistenza, ma Di Carlo è provvidenziale in un paio di occasioni.
ll tabellino
Gelbison-Licata 1-1: 66′ Coulibaly- 75′ Catalano
GELBISON (3-5-2): D’Agostino; D’Orsi, De Foglio, Mautone; Bonfini, Uliano, Graziani, Maiorano, Dayawa; Coulibaly, Figliolia. A disp.: Simoncelli, Zollo, De Gregorio, Romano, Gagliardi, Di Fiore, Coiro, Stancarone, Ziroli. All. Ferazzoli.
LICATA (4-3-2-1): Di Carlo; Mazzamuto, Maltese, Cappello, Brunetti; Baglione, Civilleri, Frisenna; Catalano, La Spada; Cannavò. A disp.: Moschella, Como, Greco, Treppiedi, Gueli, Indelicato, Bertella, Dama. All. Campanella.
ARBITRO: Totaro di Lecce (Tragni-Chiarillo). Ammoniti: Maltese (L)