Del Sorbo, Diakitè e Costantino i mattatori di una vittoria strameritata per gli oplontini, che ora allungano sulle inseguitrici

È stata una vittoria meritata, frutto di una prestazione più che convincente. Il Savoia di mister Campilongo vince nettamente l’anticipo di questa 31a giornata di Serie D contro l’Altamura che vede infrangersi quasi matematicamente il sogno play-off.

Nuovamente difesa a 3 per gli oplontini che devono fare ancora a meno del loro metronomo Gatto, e quindi come lo scorso week-end decidono di affidarsi al trio difensivo Cacace-Poziello-Guastamacchia. Passano solo 8′ e i padroni di casa sono già in vantaggio. Rekik è fenomenale sulla sinistra, salta due avversari, destro-sinistro sulla linea di fondo e giù in area di rigore atterrato da un difensore dell’Altamura. Dal dischetto si presenta Del Sorbo, che rallenta la sua rincorsa e spiazza Volzone.

Dopo la rete viene fuori l’Altamura, con Gagliardi che è poco cinico questo pomeriggio. Al 14′ va via Guadalupi sulla destra, e mette al centro per il 9 che calcia a botta sicura, trovando una provvidenziale parata di Savini che salva il vantaggio. Due minuti dopo, sempre Gagliardi vede annullarsi la rete dell’1-1, scattato in posizione irregolare su un meraviglioso scalino di Montemurro. Al 26′ la più nitida occasione per il 9 gli capita sulla testa, dimenticato dalla difesa locale, ma non inquadra la porta clamorosamente. 5 minuti più tardi torna a riaffacciarsi il Savoia dalle parti di Volzone, che nega a Del Sorbo la gioia della doppietta in sforbiciata. Dura solo un minuto il Savoia in avanti, che i pugliesi rischiacciano indietro la squadra di Campilongo con un incredibile contropiede non concretizzato da Montemurro che spreca tutto calciando sul fondo. Sarà l’ultima occasione di una prima frazione che sembra dare segnali per un secondo tempo più equilibrato.

La ripresa, invece, oltre all’arrivo di un incessante pioggia che costringe ai 22 in campo di rallentare, vede il raddoppio del Savoia al minuto 58. Corner dalla destra di Costantino, palla che arriva a Nives che calcia male, ma il suo tiro diventa l’assist per la strepitosa rete di Adama Diakitè che di tacco batte Volzone e porta a 2 le reti di vantaggio. È una rete che spezza le gambe dell’Altamura che sembra essersi dimenticata di scendere in campo nei secondi 45 minuti.

Al 63′ Diakitè ha sui piedi la nitida occasione del 3-0 che avrebbe mandato in anticipo le squadre negli spogliatoi probabilmente, ma sbaglia clamorosamente dopo aver recuperato palla ad un difensore ed essersi immolato a tu per tu con Volzone. Il finale di gara nonostante il punteggio ormai acquisito vede gli oplontini alla disperata ricerca del 3-0, come se dovessero loro recuperare il punteggio. All’ 88′ la prima chance ce l’ha Nives, con Volzone protagonista in negativo sul pressing di Diakitè. L’ivoriano scippa il pallone al portiere pugliese, finta il tiro eludendo il recupero dell’estremo difensore, poi fa girare il pallone nel cuore dell’area di rigore a porta sguarnita, fino a mettere il terzino classe 2000 a tu per tu con la porta, ma manca la freddezza e il pallone termina sul palo e si spegne sul fondo. Negli 8 di recupero ci sono altre tre opportunità sui piedi di Ayina per trovare il 3-0, ma tutti i tiri dell’attaccante si spengono alti sul fondo. Proprio quando sembrava finita, il 3-0 arriva, ad opera di Stefano Costantino, subentrato ad inizio ripresa ad Ausiello, che dal limite dell’area trova un destro chirurgico che batte Volzone.

Tabellino Savoia-Altamura 3-0

SAVOIA: Savini (99), Nives (00), Guastamacchia, Ausiello (dal 52′ Costantino), Cacace, Poziello, Alvino (dal 76′ D’Ancora), Maranzino (99), Del Sorbo (dal 66′ Ayina), Diakitè (dal 90′ Ortiz), Rekik (98) (dal 76′ Esposito (99)

A disposizione: Scolavino (99), Imbriola (98), Messina (00), Gianmarco Tedesco

Allenatore: Campilongo

TEAM ALTAMURA: Volzone (00), Errico (00), Caldore, Catinali, Cucinotti, Casiello (98) (dall’ 80′ Portoghese (98), Ziello (99) (dal 66′ Sarcone (99), Montemurro, Gagliardi, Guadalupi (dal 61′ Giuseppe Tedesco), Palazzo (dal 59′ Rabbeni)

A disposizione: Ferrulli (01), Trinchera (99), Vaccaro (99), Clemente (98), De Leonardis (00)

Allenatore: Dibenedetto

Arbitro: Zamagni (Cesena)

Marcatori: Del Sorbo rig. 8′, Diakitè 57′, Costantino 98′

Ammoniti: Guastamacchia, Costantino, Maranzino, Savini, Poziello (SAV), Caldore, Montemurro (ALT)