Il successo di misura in casa del Brindisi e le contemporanee sconfitte di Lavello e Nardò permettono ai leoni di allungare a quattro punti dalla zona playout, un gap sufficiente ad una giornata dalla fine per certificare la salvezza

BRINDISI - È una giornata di calcio e di verdetti quella che va in scena allo stadio Franco Fanuzzi tra Brindisi e Mariglianese, opposte nella sfida valida per la penultima giornata del girone H di Serie D.

La formazione guidata da mister Luigi Sanchez conquista in terra pugliese il quarto successo nelle ultime sei apparizioni in campionato, tutti ottenuti con il punteggio di 1-0 (lo stesso risultato ha permesso alla formazione napoletana di superare ultimamente Nocerina, Lavello e Virtus Matino).

Fondamentale per la vittoria dei campani è stata la rete alla mezz’ora di Aracri, decisivo nuovamente dopo la doppietta messa a segno un mese fa nel derby contro la Casertana. I leoni hanno mostrato in campo una maggiore fame rispetto al Brindisi, che nella ripresa non ha mai trovato l’ultimo colpo per riportare il punteggio sul parziale di 1-1.

Il successo ottenuto all’ultimo segnale del sig. Renzi di Pesaro si combina perfettamente con i risultati ottenuti sugli altri campi, permettendo alla Mariglianese di festeggiare la permanenza con una giornata di anticipo. Il Nardò si è arreso al Fasano, che tra le mura amiche si è imposto con un pirotecnico 3-2. Non può sorridere anche il Lavello, sconfitto 2-1 in casa del Sorrento ottavo in classifica. Le due cadute nelle zone basse della classifica permettono alla compagine napoletana di allungare a quattro i punti di distacco dalla zona playout, un margine incolmabile quando mancano solo 90′ alla fine dei giochi.

Può esultare al triplice fischio, per questa coincidenza di risultati, anche il Brindisi. I padroni di casa, autori di una grande rimonta nella seconda parte di stagione, conservano i quattro punti di vantaggio sulla zona playout in possesso alla vigilia del penultimo turno. Diventa questa la sconfitta meno amara per i biancazzurri pugliesi, certi di partecipare al campionato di Serie D anche la prossima stagione.

 

 

TABELLINO DELL’INCONTRO


BRINDISI (4-4-2): Cavalli; Morleo ’02, Stranieri, Alfano, Colaci ’03; Silvestro, Zappacosta, Esposito ’01, Triarico; Badjie, Lopez.

A disposizione: Cervellera ’04, Meneses, Rekik, De Luca ’01, Semeraro ’02, Trovè ’02, Spinelli, Di Giulio ’04, Majore ’03.

Allenatore: Nello Di Costanzo


MARIGLIANESE (3-5-2): Maione ’02; Pantano, Varchetta, Tommasini; Faiello, De Martino ’03, Marzano, Langella, Arrivoli; Esposito, Aracri.

A disposizione: Cafariello ’03, De Angelis, De Giorgi, Strazzullo ’03, Palumbo, Massaro ’01, Ragosta, Rimoli ’01, Tagliamonte.

Allenatore: Luigi Sanchez


ARBITRO: Gianluca Renzi (sez. Pesaro)

ASSISTENTE 1: Matteo Gentile (sez. Isernia)

ASSISTENTE 2: Pierpaolo Carella (sez. L’Aquila)


RETI: 33′ Aracri (M)