MARSALA - La fortuna non sorride al Giugliano che già assaporava di tornare dalla Sicilia con un punto, quando il Marsala è riuscito ad aggiudicarsi la vittoria nel finale. Prima volta per la difesa a 3 di Agovino che è costretto ad optare per questo modulo a causa delle numerose assenze, ultima della lista quella di Liccardo, che con qualche linea di febbre decide di sedersi in panchina.

Il Giugliano nel primo tempo è pericoloso con Caso Naturale, il migliore dei suoi, ma la difesa del Matsala è attenta e fortunata, specialmente in occasione del colpo di testa di Micillo che da buona posizione spedisce a lato. I siciliani si rendono pericolosi con Manfrè che non riesce a trovare la via della rete. Nella ripresa ancora Caso Naturale in altre due sortite offensive va verso la rete, ma è bravo il portiere del Marsala a spedire in corner. Al decimo della ripresa Padulano è pericolosissimo, ma Mola è superbo. Nel finale non ci sono tante occasioni e sembra fatta per il +1 in classifica quando il Marsala va via sulla sinistra e mette al centro per Ferchichi che batte Mola e regala la prima vittoria ai siciliani. Una beffa per il Giugliano che ha giocato una grande partita e meritava almeno il pareggio.

Marsala – Giugliano 1-0

Marcatore: 46’st Ferchichi

Marsala: Russo, Lo Iacono (23’st Pucci), S. Romeo (31’st Monteleone), Balistrieri, Padulano, Montuori, Lorefice (14’st Ferchichi), Lauria, Rizzo, Manfrè (23’st Ogbebor), La Vardera. A disp. Giordano, Monteleone, Maiorano, Scalisi, Castrovilli, Gallo. All. Giannusa.

Giugliano: Mola, D’Ausilio, Carbonaro, Micillo, Impagliazzo, Di Girolamo, Capone, Ruggiero (30’st Liccardo), De Vena, Alvino (40’st Bacio Terracino), Caso Naturale. A disp. Maisto, Riccardis, D’Alessandro, Fiorillo, Capuano, Nebula, Manzo. All. Agovino (squal.)

Arbitro: Vingo di Pisa.

Note: Spettatori 800 circa. Ammoniti Lauria (M); Carbonaro (G). Angoli 7-1. Recupero 6’st.