Non si gioca tanto al Comunale di Locorotondo, tra interruzioni varie e festeggiamenti. I falchetti vanno avanti nella ripresa, ma fanno poco per mettere in cassaforte il risultato. Nel recupero la beffa porta la firma di Corvino

FASANO - Viene beffata nei minuti di recupero la Casertana di mister Maiuri, raggiunta sull’1-1 dal Città di Fasano a pochi istanti dalla fine della gara. Allo stadio Comunale di Locorotondo le due compagini si dividono la posta in palio, in una sfida che si è equivalsa anche sul terreno di gioco.


I FALCHETTI PROVANO A VOLARE, MA NON ARRIVANO RISULTATI – La Casertana vuole sin da subito indirizzare verso di sé il pallino della gara, ma l’intento non si rivela così facile da concretizzare. I falchetti vanno vicinissimi alla rete al 10′ con la discesa incontenibile di Sambou, il quale trova al centro Cusumano che alza sopra la traversa la sua girata da ottima posizione.
La gara non regala molti sussulti, gli scontri tra i giocatori in campo non si risparmiano come anche i fischi ad interrompere del sig. Sacchi di Macerata. Svanita la possibilità di dominare la gara la Casertana deve anche guardarsi dalle discese del Fasano, che si rende pericoloso soprattutto al termine della prima frazione di gioco. Ci provano, infatti, sia Calemme che Corvino, ma nessun tentativo è così insidioso da impensierire gravemente Trapani tra i pali.

UNA ZAMPATA NEL FINALE GELA I CAMPANI – La situazione di parità trova finalmente un’apertura al 58′, quando Vacca spedisce la sfera alle spalle del giovane Suma e regala il vantaggio alla Casertana.
I falchetti, forti del risultato raggiunto, tirano un po’ i remi in barca, cercando di amministrare le energie per evitare problemi su un terreno di gioco non in perfetto abito e con una condizione fisica ancora da migliorare. I campani riescono a mantenere alta la concentrazione per tutta la ripresa, rischiando quasi esclusivamente al 61′ su un calcio di punizione smanacciato da Trapani sopra la traversa.
Sarà però il fattore extra-time a condannare i rossoblù. Il direttore di gara assegna infatti ben sette minuti di recupero, durante i quali arriva il pareggio di Corvino su un disimpegno non perfetto della difesa ospite. Sfuma così al 95′ una vittoria esterna per la Casertana che sembrava quasi centrata.

 

 

TABELLINO DELL’INCONTRO


CITTÀ DI FASANO: Suma ’01, Del Col, Taddeo ’03 (83′ Calabria ’03), Capomaggio, Gorzelewski, Camara ’01, Battista (67′ Gomes Forbes), Lucchese (67′ Bernardini), Trovè ’02 (84′ D’Addabbo ’02), Corvino, Calemme (78′ Richella).

A disposizione: Leone ’04, Mucedero ’02, Bianco ’03, Losavio ’01.

Allenatore: Giuseppe Mosca


CASERTANA: Trapani ’01; Di Somma, Rainone, Vacca (91′ Maresca ’02), Liccardi, Sambou ’00 (55′ Nicolau ’02), Monti ’01, Feola (75′ Vicente), Cusumano ’02 (80′ Felleca), Tufano ’03, Carannante (60′ Chinappi ’00).

A disposizione: Sarracino ’04, Roscini ’03, Rossi ’03, Capitano ’04.

Allenatore: Vincenzo Maiuri


ARBITRO: Gabriele Sacchi (sez. Macerata)

ASSISTENTE 1: Niroy Emilio Gookooluk (sez. Civitavecchia)

ASSISTENTE 2: Alessandro Rastelli (sez. Ostia Lido)


RETI: 58′ Vacca (C), 90+5′ Corvino (F)

AMMONIZIONI: Gorzelewski (F), Rainone (C), Trovè (F), Tufano (C)

ESPULSIONI: