Granata in dieci dal primo tempo

Partiva da Bologna il cammino in Serie A della Salernitana. I granata di Fabrizio Castori vedevano due assenti allo stadio “Dall’Ara” ovvero Di Tacchio, out per squalifica, e Veseli, infortunato. I campani erano opposti alla truppa emiliana di Sinisa Mihajlovic, unica squadra della massima serie estromessa nel primo turno di Coppa Italia. Una gara bloccata nel primo tempo vede una ripresa più spettacolare: il Bologna, psssato in vantaggio, piega i rimonta i campani vincendo per 3-2.

Il primo tempo

Primo squillo dei granata che al 3′ ci provano timidamente con Bonazzoli, ma la palla termina alta. Sono i padroni di casa però a fare la partita, trovando pochi spazzi nella retroguardia avversaria. Al 12′ Arautovic calcia in maniera morbida, con un colpo sotto che non impensierisce Belec. Più pericolosa, invece, la squadra emiliana al 18′ con un tiro-cross di Orsolini smanacciato dall’estremo difensore granata. Sul fronte opposto Bonazzoli chiama all’intervento Skorupsky su calcio piazzato, deviato dalla barriera rossoblù, che per poco non sorprende il portiere ex Roma. Il match, molto combattuto, vede i felsinei cercare il varco giusto trovando però una Salernitana attenda ed equilibrata a chiudere per poi ripartire. Al 34′ giallo per Strandberg che sulla linea del fallo laterale sbraccia stendendo Orsolini: tempo due minuti ed il difensore si becca il secondo cartellino per un fallo di mano, involontario ma a braccio largo, su tiro di Arnautovic. La Salernitana resta cosi in dieci negli ultimi minuti del primo tempo. Il Bologna con l’uomo in più sfiora il vantaggio con Dominguez, pescato da un cross di Arnautovic, che di testa manda al lato da posizione più che invitante. Ultima occasione per i Castori boys con  Djuric che mette alto, con una bella incornata, un traversone di Kechrida al 43′.

La ripresa

Ad inizio ripresa si ristabilisce la parità numerica. Su un corner Soriano da una gomitata a Djuric prendendo il secondo giallo al 5′. Il rigore, accordato dopo l’ausilio del Var, viene siglato al 6′ da Bonazzoli, che calcia centralmente portando in vantaggio la Salernitana. Il Bologna torna subito in partita pareggiando, al 58′, con De Silvestri: sugli sviluppi di un angolo il difensore ex Lazio anticipa tutti di testa e ancora la tecnologia certifica che la palla deviata da Belec varca completamente la linea. Dopo il punto del pari sale in cattedra il Bologna che con Arnautovic e Sansone impegnano severamente la difesa ospite. Nel momento migliore è la Salernitana a passare, al 70′, con un break di Ruggeri che trova M. Coulibaly capace, dopo un azione insistita, pennella un pallone delizioso alle spalle di Skorupsky. Anche stavolta il vantaggio dura pochissimo: al 75′ Arnautovic stoppa in area girandosi in bello stile insaccando alle spalle dell’incolpevole Belec. Dopo due giri di lancette arriva la doppietta personale per De Silvestri ancora decisivo su un angolo: al “Dall’Ara” il parziale ora è di 3-2. All’ottantanovesimo gli emiliani restano in nove per il doppio giallo preso da Schouten. Nel recupero però non ci sono opportunità degne di nota: il Bologna vince così per 3-2.

 

Il tabellino

Reti: 51′ Bonazzoli, 58′ De Silvestri, 70′ M. Coulibaly, 75′ Arnautovic, 78′ De SIlvestri

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Bonifazi, Medel, Hickey; Schouten, Dominguez; Orsolini, Soriano, Barrow; Arnautovic. A disp: Bardi, Annan, Mbaye, Khailoti, Soumaoro, Amey, Svanberg, Kingsley, Sansone, Skov Olsen, Vignato, Van Hooijdonk. All: Mihajlovic.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Gyomber, Strandberg, Jaroszynski; Kechrida, M. Coulibaly, Capezzi, L. Coulibaly, Ruggeri; Bonazzoli, Djuric. A disp: Fiorillo, De Matteis, Schiavone, Aya, Iannone, Kristoffersen, Kastanos, Zortea, Obi, Simy, Bogdan.

Arbitro: Rapuano di Rimini (Colarossi – Palermo)

Espulsi: 34′ Strandberg, 50′ Soriano, 88′ Schouten