La squadra di Inzaghi ottiene i 3 punti alla Dacia Arena

BENEVENTO - Non ci sono più aggettivi per descrivere questo inizio di stagione esaltante del Benevento di Pippo Inzaghi. La Strega stasera al Dacia Arena di Udine è stata capace di soffrire e sfruttare i momenti chiave per punire la compagine friulana. Dopo 14 giornate, i sanniti contano 8 punti di vantaggio dal terz’ultimo posto occupato dal Genoa. Insomma se si considera il Benevento di tre stagioni fa, ultimo a 0 punti si intuisce chiaramente il lavoro svolto dalla società in questi anni con Inzaghi in panchina. 

L’Udinese reduce da 6 risultati utili consecutivi prova a colpire in avvio con Lasagna che non trova il bersaglio grosso. Il Benevento, al primo tentativo su palla recuperata fa gol con il sinistro chirurgico di Caprari, al quarto gol in campionato. L’Udinese non accusa il colpo e ancora con Lasagna si rende pericoloso sfiorando il pareggio con una conclusione di poco a lato. La squadra sannita rischia di combinare un pasticcio con Montipò, Lasagna fortunatamente non inquadra la porta rimasta indifesa. Ancora Lasagna in avvio di ripresa pericoloso ma è brava a salvare la difesa sannita. Ad un quarto d’ora dal 90°, il Benevento raddoppia. Caprai veste i panni di assistman, trova il corridoio giusto per permettere a Letizia di tirare direttamente col destro sul secondo palo e pizzarla sotto l’incrocio. Terzo centro per il calciatore napoletano partito dai dilettanti. La serata storta dell’Udinese si conferma nella punizione di De Paul al 94′ che si infrange sulla traversa. 

UDINESE – BENEVENTO 0-2

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Bonifazi (65′ Deulofeu, 76′ Ter Avest), Samir; Stryger Larsen, De Paul, Arslan (65′ Walace), Pereyra, Zeegelaar (73′ Nestorovski); Lasagna, Pussetto.

A disposizione: Scuffet, Carnelos, Micin,, Mandragora, Forestieri, Palumbo, De MaioCoulibaly.

Allenatore: Luca Gotti. 

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Glik, Tuia, Barba; Ionita (60′ Dabo), Schiattarella, Improta (70′ Foulon); Insigne (60′ Tello), Caprari (81′ Sau); Lapadula (70ì Di Serio).

A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Del Pinto, Viola, Moncini, Pastina.

Allenatore: Filippo Inzaghi.

ARBITRO: Manuel Volpi (Arezzo)

ASSISTENTI: Stefano Alassio (Imperia) – Robert Avalos (Legnano)

IV UOMO: Riccardo Ros (Pordenone)

VAR: Daniele Orsato (Schio)

AVAR: Daniele Bindoni (Venezia)

RETE: 10’ Caprari, 77′ Letizia

AMMONITI: Becao (U), Insigne (B), Tuia (B)