Si infiamma finalmente il mercato di Serie C, con squadre che stanno monopolizzando l'attenzione dei media e altre che fanno, invece, più fatica a muoversi

CASTELLAMMARE DI STABIA (NA) - Dopo un inizio un po’ fiacco per alcune società, il calciomercato sta entrando nel vivo, con tutti i club che stanno pian piano piazzando i propri colpi e le proprie cessioni.
Ma andiamo a vedere cosa è successo in questa ultima settimana:

BISCEGLIE – Tanto movimento in casa neroazzurra in questi ultimi giorni, sia sul fronte ufficializzazioni sia su quello delle trattative ben imbastite. Per quanto riguarda le ufficialità, la società ha annunciato di aver rescisso il contratto del 23enne montenegrino Idriz Toskic; di aver ceduto alla Virtus Verona il centrocampista 25enne rumeno Daniel Onescu; di aver perso il portiere classe 1994 Diamante Crispino – esordio fantastico il suo con il Catania; di aver rescisso con l’attaccante Carmine De Sena e con l’esterno mancino Ferdinando Raucci – ora all’Acireale. Ufficiali, però, sono anche alcuni arrivi, come quelli dell’attaccante 21enne del Pisa Luigi Cuppone; dell’ala sinistra classe 1999 del Matera Saverio Dellino; del terzino sinistro scuola Spal Riccardo Mastrilli; del portiere Bryan Vassallo, classe ’99 proveniente dall’Acireale, e dell’attaccante croato classe 1991 della Lucchese Ivan Jovanovic. Per quanto riguarda le trattative che la società sta portando avanti, il Bisceglie ha messo gli occhi su Mario Finizio, terzino classe ’92 della Vibonese che può giocare sia a destra che a sinistra, su Nicola Turi, terzino classe ’98 del Bari, e su Luca Mosti, terzino destro giovanissimo in uscita dalla Fiorentina.

CASERTANA – Unica novità del mercato dei falchetti è la rescissione contrattuale di Luis Alfageme, che lascia la città di Caserta per accasarsi all’Avellino in Serie D. Tuttavia intorno alla vicenda si è aperto un giallo, con l’attaccante che non può giocare con l’Avellino, ma sarà costretto a scegliersi un’altra squadra professionistica per via del suo passaporto.

CATANIA – Continuano le manovre in entrata da parte degli etnei, che hanno ufficializzato l’arrivo di Matteo Di Piazza, attaccante classe 1988 proveniente dal Cosenza, con il quale ha disputato otto presenze condite da un gol. Ma non si ferma qui il mercato in entrata, in quanto è vicinissimo l’arrivo di Vincenzo Sarno. Anche lui classe 1988, il talento del Padova non ha trovato molto spazio questa stagione e perciò è pronto a rilanciarsi in una nuova avventura.

CATANZARO – Anche i giallorossi sono molto attivi sul mercato. In particolar modo sembra quasi conclusa la trattativa che porterebbe Giacomo Casoli, esterno classe ’88 del Gubbio, in Calabria. Nel frattempo, la società calabrese ha ufficializzato le cessioni del giovane terzino Gabriele Ielo alla Spal e della punta Saveriano Infantino, autore di una rete questa stagione con i giallorossi, al Teramo, ma anche l’acquisto dell’attaccante del Perugia Andrea Bianchimano. Grande acquisto da parte del Catanzaro, che batte la concorrenza di numerosi avversari, tra cui Reggina ed Arezzo.

CAVESE – Sembra finalmente essere prossimo all’inizio anche il mercato della squadra di Cava De’ Tirreni, la quale sembra vicina al ritorno di Andrea Martiniello, attaccante ex primavera della Salernitana. Proveniente dall’Olbia, l’attaccante ha già giocato l’anno scorso con i campani, mettendo a segno ben 19 marcature in 31 presenze.

JUVE STABIA – Mercato apparentemente chiuso quello delle vespe, le quali, dopo l’ufficialità di Giuseppe Torromino – che si è presentato alla grande con la Viterbese – sembrano aver completato la composizione della rosa da offrire al mister Fabio Caserta.

MATERA – Molti giocatori hanno già deciso di abbandonare una società sull’orlo del fallimento: Stendardo alla Paganese, Ricci e Sepe al Potenza, Dellino al Bisceglie e questo è solo l’inizio. Solo a fine gennaio si scoprirà come evolverà la situazione e che fine faranno gli altri tesserati.

MONOPOLI – Continua a volare anche il mercato del gabbiano, che nell’ultima settimana ha ufficializzato l’arrivo di Lorenzo Crisanto, giovane portiere di proprietà della Roma che conta esperienze con le casacche di Siena e Pistoiese, e la cessione di un altro estremo difensore, ovvero Thomas Saloni, il quale lascia i biancoverdi per accasarsi alla Virtus Francavilla.
Per quanto riguarda le trattative in uscita, due giocatori stanno tenendo in apprensione i propri tifosi, ovvero Mattia Bei, difensore centrale in scadenza di contratto con la società, sul quale si sono fiondate Teramo e Rende, e Loris Bacchetti, anch’egli difensore centrale, il quale sembra essere prossimo al trasferimento all’Arzachena.

PAGANESE – Non rimane ferma nemmeno la società azzurrostellata, che nel giro di una settimana saluta l’attaccante Sebastiano Longo, che il Parma ha prelevato nuovamente dai campani per poi girarlo al Potenza, e ha accolto tre nuovi giocatori: Giorgio Capece, centrocampista classe 1992 con trascorsi alla Juve Stabia e all’Ascoli; Matteo Perri, difensore centrale classe 1998, il quale ha passato la prima parte di stagione nella città di Viterbo con la Viterbese; e Mariano Stendardo, difensore classe ’83 dall’infinita esperienza calcistica, testimoniata anche dal suo curriculum, che lo ha visto militare in club di grande importanza come il Genoa, il Napoli e l’Atalanta.

POTENZA – Se c’è una squadra che è riuscita a sfruttare in maniera ottimale la situazione che si sta vivendo a Matera quella è proprio il Potenza. Nel giro di pochi giorni, infatti, la società potentina ha concluso gli acquisti sia del terzino italo-uruguagio Antonio Sepe, sia dell’ala offensiva Manuel Ricci, uno dei migliori della squadra biancoazzurra prima che accadesse il fenomeno degli scioperi prolungati. A questi due arrivi, la società ne ha affiancato anche un terzo, ovvero quello di Sebastiano Longo dalla Paganese, il quale si è già messo in mostra nell’ultima uscita di campionato, siglando il gol del definitivo 1-1 con il Monopoli. Per quanto riguarda il capitolo cessioni, il quadro è leggermente meno definito. L’unico addio certo è quello di Aldo Caiazzo, giovane difensore classe 1999, che ha accettato la destinazione Az Picerno, mentre tiene banco la questione Leveque. Alessio Leveque, attaccante classe ’99, sembrava difatti destinato al Cerignola, ma alcuni intoppi burocratici ne hanno invalidato il trasferimento. Rimane perciò sulla lista dei giocatori uscenti, ma ora bisogna trovare un nuovo acquirente, che gli permette di giocare e di crescere.

REGGINA – Si apre nel migliore dei modi la settimana degli amaranto, con la deposizione della fideiussione arretrata e quindi con la notizia che una pesante penalizzazione è stata scampata. Sulla scia dell’entusiasmo provocato da questa notizia, la società ha piazzato un numero assurdo di colpi, che la rilanciano verso un’insperata, inizialmente, zona play-off. Il primo è stato quello di Nicola Bellomo, centrocampista ex Salernitana, Chievo e Bari, già a segno nell’ultima uscita calabrese, nel match vinto allo scadere con il Bisceglie; il secondo è quello di Nicola Strambelli, esterno offensivo 30enne proveniente dal Potenza, dove ha messo già a segno un gol e tre assist; il terzo è quello di Andrea De Falco, centrocampista 32enne con un passato al Chievo Verona; il quarto è quello di Abdou Doumbia, altro esterno offensivo che va ad aumentare ancor di più il peso dell’attacco amaranto. Il vero colpo da 90 in attacco però porta il nome di Allan Baclet, terminale offensivo 32enne del Cosenza, con i quali ha messo a segno ben 21 gol in 90 presenze, e che può vantare esperienze prestigiose con Novara, Lecce e Juve Stabia.
Non resta fermo nemmeno il mercato in uscita del club del neo presidente Gallo, il quale cede al Rende Petar Zivkov e Mattia Bonetto.

RENDE – Doppio colpo dei biancorossi, i quali prelevano Petar Zivkov, difensore classe ’95 della Reggina, con esperienze anche con le maglie di Padova e Vicenza, e Mattia Bonetto, centrocampista classe 1997 scuola Inter, proveniente anch’egli dalla Reggina. In uscita, invece, si registra la cessione del giovanissimo difensore Alessandro Minelli al Parma, il quale ha deciso di lasciare il classe ’99 in Calabria fino a fine stagione.

RIETI – Con l’arrivo di Riccardo Curci in società, il Rieti è diventata senz’ombra di dubbio la squadra più attiva sulla piazza. In pochi giorni i laziali hanno concluso tantissime operazioni: si parte dalla rescissione contrattuale di tre pilastri della formazione dell’ex tecnico Cheu, ovvero il difensore Giancarlo Gallifuoco, che conta un gol e un assist in diciassette presenze, l’attaccante greco Thomas Vasileiou, il quale aveva messo a segno un gol e due assist in sedici apparizioni, e il centrocampista francese Boubakary Diarra, anche lui con un bottino di in gol e un assist in questa stagione. A fronte di questi addii, gli amarantocelesti hanno annunciato gli arrivi dell’esterno ex Pro Piacenza Andrea Zanchi, già a segno con la Casertana, dell’attaccante ex Pisa Iacopo Cernigoi, autore dell’assist per il gol di Zanchi, dell’esterno destro di proprietà del Siena Matteo Brumat, con la quale maglia ha registrato 30 presenze in queste ultime due stagioni, ma anche di un altro esterno destro, Tiziano Tiraferri, di un difensore centrale, Simone Mattia, e di un centrocampista, Vincenzo Garofalo. I laziali si affermano, dunque, come i re di questa settimana di mercato invernale.

SICULA LEONZIO – Tanti rumors di mercato si accavallano in questo periodo sulla squadra bianconera: la società siciliana vorrebbe regalare ai propri tifosi due colpi da 90, come Laaribi del Rende e Odjer della Salernitana, ma per il momento le due trattative sono in stand-by.

SIRACUSA – Dopo un inizio di settimana positivo, con le ufficialità del portiere Diamante Crispino, eletto anche miglior giocatore nel derby con il Catania, dell’attaccante della Fermana Luca Cognigni, il quale vanta presenze con Carpi e Ascoli in B, e del difensore Agatino Parisi, che già l’anno scorso aveva giocato con questa casacca e aveva siglato anche cinque reti, il mercato dei leoni si sta pian piano addormentando. In uscita si parla sempre di Maurice Gomis, il quale dovrebbe abbandonare la nave dopo l’arrivo di Crispino, ma nessuna offerta interessante sembra esser pervenuta in Sicilia.

TRAPANI – Come già anticipato giorni addietro, Erasmo Mulè è diventato ufficialmente un nuovo giocatore della Sampdoria. La squadra doriana ha annunciato anche che il difensore rimarrà in prestito al Trapani fino al 30 giugno 2019.

VIBONESE – Pressing dei calabresi per Antonio Martiniello, attaccante dell’Olbia classe 1996. Appare molto difficile però superare la concorrenza della Cavese.

VIRTUS FRANCAVILLA – Mobile sul mercato anche il Francavilla, il quale dichiara di aver rescisso il contratto di Valerio Anastasi, punta centrale con un trascorso al Catanzaro e al Catania, e di aver ceduto l’attaccante classe ’95 Claudio Sparacello al Teramo. In entrata, invece, la società biancoceleste comunica di aver acquisito le prestazioni del centrocampista del Teramo Federico Zenuni, classe 1997 cresciuto nella primavera del Torino, e del portiere del Monopoli Thomas Saloni, il quale ha registrato con il gabbiano solo una presenza questa stagione. Ma non finisce qui il mercato dei pugliesi: il Ds Mariano Fernandez ha annunciato come altri acquisti verranno messi a segno dal club e uno dei tanti sembrerebbe essere Francesco Giorno, centrocampista classe 1993 del Monza, ma di proprietà del Parma.

VITERBESE – La notizia più rilevante della settimana è l’esonero di Stefano Sottili, a cui è stato fatale lo 0-4 con la Juve Stabia. Il suo sostituto sarà Antonio Calabro, che tanto bene ha fatto alla guida della Virtus Francavilla tra il 2014 e il 2017.