Monda, D'Amuri e Rizzo firmano il successo sul San Giuseppe

Quarto (NA) Si chiude con una sconfitta la prima partita ufficiale della Polisportiva San Giuseppe, impegnata nel match d’andata del primo turno di Coppa Campania, al “Giarrusso” contro i padroni di casa del Quartograd. 3-1 il punteggio finale a favore dei flegrei: un risultato che penalizza oltremodo i ragazzi di Di Martino soprattutto considerando la prestazione. Primo tempo equilibrato: gli uomini di Longobardi fanno la partita, i sangiuseppesi si difendono con ordine, senza sbavature. Scollinata la mezz’ora di gioco, il Quartograd trova l’1-0 con Monda, bravo a far valere il fisico nel cuore dell’area e a battere Monaco. Immediata la reazione ospite: Iuliano ha una ghiotta chance ma a tu per tu con Nacci si fa ipnotizzare dall’estremo locale. Prima dell’intervallo ci prova anche Talia, la sua punizione sorvola di un niente la traversa. Avvio traumatico nella ripresa. Pronti via e D’Amuri con un controllo fortunoso manda fuori giri mezza difesa, beffando Monaco per la seconda volta. 2-0 e strada in salita per il San Giuseppe che però, nonostante i tanti cambi, si rimbocca le maniche per provare ad alzare ritmo e baricentro. Allo scadere gli sforzi dei vesuviani vengono premiati dalla punizione vincente di Talia. 2-1 ma le emozioni non sono finite qui. Palla al centro ed il Quartograd, in pieno recupero, cala il tris. Punizione dalla trequarti, Rizzo di testa anticipa tutti e con la complicità del palo sigla il 3-1 che chiude il match. Sconfitta amara per gli uomini di Di Martino ma qualificazione ancora aperta. Al ritorno serviranno due gol di scarto per strappare il pass per il secondo turno: “Risultato largo – commenta il tecnico dei sangiuseppesi -, la prestazione è stata buona, anche considerando le condizioni atmosferiche che hanno penalizzato in generale lo spettacolo. Abbiamo chiuso con tanti under in campo, sono soddisfatto del lavoro sin qui portato avanti, mi è piaciuta soprattutto la reazione dei ragazzi sul 2-0, nel momento di massima difficoltà. Dovremo insistere su questa strada. La coppa non è per noi una priorità ma al ritorno proveremo comunque a strappare la qualificazione. Testa ora alla prima di campionato, vogliamo partire bene e sfruttare il fattore campo col Santa Maria la Carità”. UFFICIO STAMPA