Al termine della quinta giornata di Eccellenza Campania girone B, Campania Football ha analizzato le gare stilando la top 11 di giornata più il miglior allenatore, comprensiva dei tre under come prevede il regolamento di Eccellenza.

MODULO 4-2-4

PORTIERE

Valentino Russo – FC SANT’AGNELLO
In una gara dai pochi sussulti, il numero 1 del Sant’Agnello è bravo a farsi trovare pronto sventando diverse minacce in area tra palle alte e mischie, risultando al tempo stesso decisivo con tre voli plastici su tiri dalla lunga distanza. Nel primo tempo ci provano infatti Cherillo e Margiotta trovando la pronta risposta di Russo, che poi nella ripresa sarà super ancora su Margiotta il cui tiro violento dai 25 metri trova la grandissima parata dell’estremo difensore azzurro.

DIFENSORI

Domenico Capuano (2002) – CASTEL SAN GIORGIO
Ennesimo grande talento scovato da De Cesare e dal Castel San Giorgio, con la sua fisicità e gamba mette a ferro e fuoco la destra in coppia con Barbarisi. Da quelle parti, il Lioni va in tilt coi rossoblu che proprio lì costruiscono la loro abbondante vittoria. Suo il cross che porta al primo gol di Botta e che vale lo 0-2, sempre dai suoi piedi parte il lancio che spalanca il contropiede a Barbarisi che, con una grande giocata, sigla la rete del definitivo 0-4. FORZA DELLA NATURA!

Armando Grasso – SSD ECLANESE 1932
Guida la nave in tempesta come solo un grande capitano sa fare, indica la via e porta a casa insieme a tutto l’equipaggio una vittoria importantissima in chiave salvezza. Al centro della difesa, con carisma e grande concentrazione difende la sua porta rendendosi decisivo soprattutto nel primo tempo con un salvataggio importantissimo su un cross diretto in porta di Martinangelo: un vero gladiatore, l’Eclanese riparte dal suo capitano e da una difesa perfetta!

Enis Mejri – BATTIPAGLIESE CALCIO 1929
Quando si accende sono dolori per le squadre avversarie. Così dopo un primo tempo normale, nella ripresa scende con facilità e qualità trovando il cross giusto che permette a Novi di segnare il gol vittoria della Battipagliese.

Gaetano Mario Iommazzo – FC SAL DE RISO COSTA D’AMALFI
Tra i migliori di quest’ inizio di stagione, anche con il Grotta dimostra le sue solite qualità spingendo come un forsennato a sinistra, specie nella ripresa. La squadra avversaria soffre le sue sgroppate, lui aumenta di minuto in minuto trovando anche la rete personale che riapre la gara dopo lo 0-2 del primo tempo. Un gol da vedere e rivedere, un coast to coast che spacca il Grotta e regala entusiasmo al Costa d’Amalfi, che poi otterrà il pari.

CENTROCAMPISTI

Bernardino Prevete (2002) – PALMESE 1914
Vero e proprio peperino in mediana, corre in ogni zona del campo per mordere le caviglie agli avversari. Ma non è solo qualità questo giovane ragazzo, dotato di un buon inserimento e di qualità che gli permettono spesso di trovare giocate interessanti. Dai suoi piedi parte l’azione del rigore, così come lo 0-3 di Medina: suo invece il gol del raddoppio con un bel l’inserimento in area. Talento da tenere d’occhio.

Manuel Botta (2002) – CASTEL SAN GIORGIO
Già nella scorsa stagione, avevano entusiasmato le sue qualità. Giocava due anni sotto età, quest’anno è un anno ma il risultato non cambia anzi. A vederlo in campo, infatti, sembra un over per come affronta la partita, senza timore dell’avversario e sempre con grande personalità. Con il Lioni, poi, mette in mostra il marchio di fabbrica ovvero l’inserimento: e così si regala una doppietta, un colpo di testa ed un destro in caduta in area che fanno volare il Castel San Giorgio. Merita altri palcoscenici, nel frattempo però matura sotto l’ala protettrice di De Cesare che lo farebbe giocare sempre!

ATTACCANTI

Adriano Barbarisi – CASTEL SAN GIORGIO
Tre gol nelle ultime due partite, è tornato finalmente il Barbarisi imprendibile della scorsa stagione. A destra, con Capuano, forma un binario più veloce del Freccia Rossa e le sue giocate creano sempre stupore per la semplicità col quale le effettua. Col Lioni, poi, bada al sodo segnando due gol da far spellare le mani. Il primo è un destro al volo che quasi spacca la porta, il secondo un gol tutto velocità e forza chiuso con un destro in caduta che vale lo 0-4 finale. TANTA ROBA!

Aldo Marino – US ANGRI 1927
Si sbatte per trovare qualche pallone giocabile, alla prima occasione utile fa centro creandosi un gol da solo con un sombrero in area ad un avversario prima della conclusione a rete. Lotta come un leone tra Petrarca e Romano, senza mai mollare in attesa di una nuova occasione che, però, arriva quasi allo scadere: cross dalla sinistra e Marino fa ancora gol, di coscia, portando il risultato sul 2-3 e segnando la sua personale doppietta. Lui ci mette l’anima, peccato che però l’Angri non trovi ancora la vittoria tanto attesa. GUERRIERO!

Giuseppe Capodilupo – VIS ARIANO ACCADIA
Tornato in Eccellenza dopo qualche anno da super bomber di Promozione, Capodilupo si sta levando grandi soddisfazioni ed oggi, grazie ad una bella doppietta, guida la classifica marcatori del girone B con cinque reti. Immarcabile al momento, col Vico Equense ha il merito di mettere il sigillo alla gara con due reti da attaccante vero.

Antonio Troiano – BUCCINO VOLCEI
Sta mettendo anima e corpo per la maglia del suo paese, vuole fare il meglio possibile e le prestazioni gli stanno dando più che ragione. Quello messo a segno con l’Alfaterna è la quarta rete in campionato, arrivata su rigore. Ma la sua è l’ennesima grande gara in cui imperversa in lungo e largo sfiorando in due occasioni la doppietta con il palo e qualche centimetro a dirgli di no. Sarà per la prossima, nel frattempo Buccino sogna nel segno del suo nome.

ALLENATORE

Ciro De Cesare – CASTEL SAN GIORGIO
La sua squadra è una goduria pura, un gruppo che gira a mille giocando un calcio davvero piacevole e spettacolare. Il Lioni, tra le difese meno battute del girone, non ci capisce niente perdendo con un sonoro 0-4 e soprattutto soffrendo la vivacità di un gioco che meriterebbe palcoscenici superiori. Solo applausi per De Cesare e la sua squadra con l’allenatore che ha il merito anche di aver forgiato due under di grandissimo livello come Capuano e Botta, che sembrano over; dettagli questi che fanno la differenza e che vedono ora il Castel San Giorgio in vetta alla classifica alla pari del Santa Maria. Dopo cinque gare forse è ancora presto, ma con un gioco ed una squadra così sognare è più che lecito!

Qui la grafica di Campania Football