La prima giornata del nuovo campionato di eccellenza (girone C) mette di fronte la squadra di Finizio a quella del presidente Mango

NAPOLI

Torna il calcio della premier campana e torna presentando subito una gara dal sapore di supersfida. Barrese e San Giorgio scenderanno in campo (domani ore 11.00, stadio Caduti di Brema) per la gara inaugurale del nuovo torneo di Eccellenza (giorne C). Già all’inizio di questa stagione agonistica il quartiere Barra poteva vivere una ‘stra-quartiere’ se non fosse stato per il blocco dei campionati. Il presidente Mango, infatti, era riuscito a portare lo Sporting Barra dalla Prima Categoria al campionato di Promozione (giorne D) tramite domanda di ripescaggio, dunque, nella stessa categoria della Barrese (FC). I campionati regionali archiviati non hanno spento le velleità di Mango, e lo stesso ha approfittato della possibilità, creata dalla situazione emergenziale, di acquisire il titolo sportivo del San Giorgio (titolo di Eccellenza) per dare seguito ai propri ambiziosi programmi. ‘Sporting’ chiama, Barra risponde: la Barrese (Promozione archiviata) è stata tra le maggiori esponenti del ‘club pro-ripartenza’ (ripresa, poi, non avvenuta per quando riguarda la seconda divisione regionale), e la voglia di giocare della società presieduta da Finizio è stata più forte delle circostanze. Il club napoletano ha deciso di intraprendere una ‘nuova’ strada per tornare in campo, definendo il trasferimento del titolo sportivo del Monte di Procida (squadra di eccellenza decisa a non riprende) dall’isola di Capri a Napoli, riportando così, dopo vent’anni, il quartiere napoletano nella massima categoria regionale. La gara di domani, dunque, ha tutte le sfumature di quello che potrebbe essere definito derby e, se le carte federali dicono che la prima di campionato metterà di fronte Monte di Procida contro San Giorgio, la realtà, invece, vedrà andare in scena la stra-quartiere di Barra.