Un sorteggio curioso ha riservato un mese in parallelo per Agropoli e Sorrento, impegni decisivi anche per la Virtus Avellino

Si è concluso con l’Agropoli campione d’inverno il Girone B di Eccellenza. La compagine di Cerruti, nonostante i due punti di penalizzazione, ha mantenuto il primato con 3 lunghezze di vantaggio sul Sorrento. Un gennaio molto caldo quello che impegnerà le squadre lottanti per i vertici più alti della classifica. Una su tutte? La Virtus Avellino. Il sette Gennaio subito una trasferta quasi impossibile al “Raffaele Guariglia” dove i padroni di casa dell’Agropoli non hanno mai perso. Per gli irpini c’è un Castel San Giorgio appaiato subito dietro pronto ad approfittare di passi falsi, visto che il distacco è di un solo punto. Se non bastasse la gara più difficile dell’anno, una settimana dopo, ci sarà l’immediato scontro diretto con il Valdiano. Il bomber degli avellinesi D’acierno Luigi, proverà a contrastare gli attacchi che arriveranno dai piedi dell’altro goleador Vitale Francesco: in gioco, oltre a punti importanti per i play-off, c’è la fiducia. Iniziare bene il 2018, superando le prime difficoltà, significherebbe molto. Se la lotta lì in alto promette guerra, con l’Audax Cervinara a disturbare (attualmente 3°), ancora più su c’è una curiosa coincidenza fra le due squadre che guidano il girone. Ebbene si, il calendario ha clamorosamente messo in parallelo Agropoli e Sorrento: sono Faiano, San Vito Positano e Sant’Agnello, le tre squadre che, su quattro partite, sfideranno le brigate di Ciro De Cesare e Antonio Guarracino. Rivali deboli sulla carta visto che attualmente Sant’Agnello Faiano e San Vito Positano occupano le ultime tre posizioni della graduatoria, ma come il calcio ci insegna, queste sono partite a doppio taglio dove è facile inciampare. Chi commetterà il primo passo falso? Una cosa è certa: la simultanea coincidenza delle avversarie, per le prime due classificate, ci farà capire ancora di più chi è pronto per la serie D.

Andrea Murolo