La grande sfida del prossimo week-end chiarirà ancor di più la lotta all’Eccellenza

CASAL DI PRINCIPE – Dopo il pareggio di sabato con la Virtus Goti, l’Albanova perde due dei sette punti di vantaggio racimolati sul Villa Literno: tutto ancora in gioco? Una risposta più limpida l’avremo sicuramente al termine della 18ª giornata. Ebbene si, i fari sono tutti puntati, ancora una volta, allo stadio “Ugo Ievoli” di Sant’Agata per Virtus Goti-Villa Literno. Alla brigata liternese servirà la gara perfetta: la rigida difesa ed un ritrovato attacco targato Antonio Insigne, lascia ben sperare per il prosieguo. La capolista, invece, danzerà sul velluto: Simonetti e compagni ospiteranno la cenerentola Casamarciano in un testacoda senza storia, almeno sulla carta. Ma la valenza del big match del Sannio è molto più importante del previsto perchè in palio, oltre al miraggio del primato, c’è il secondo posto. Con il Marcianise in netto calo, attualmente sono otto le lunghezze che separano gli attuali quinti classificati dai secondi: con dieci punti di margine, da regolamento non verrebbe nemmeno giocata la semifinale play-off. Lo spiffero di porta per l’Eccellenza, apertosi da poche ore, potrebbe già richiudersi, ma stavolta con un solco più profondo da lanciare l’Albanova già in paradiso. Sta adesso al Villa Literno dimostrare che il campionato è più vivo che mai, altrimenti sarà la lotteria dei play-off a deviare il cammino di una società che non vuole ricadere negli incubi della passata stagione.

Andrea Murolo