Ancora un pareggio per i biancocelesti che rimangono comunque a 9 punti di vantaggio sul Montesarchio

MARCIANISE (CE) – Per la diciannovesima giornata del campionato di Promozione campana girone A, si scontrano Aquile Rosanero e Macianise sul sintetico della struttura “Terra di Lavoro” di Marcianise. Partita a porte chiuse perchè la struttura non ha la separazione delle tifoserie sugli spalti. Match da non sottovalutare per gli uomini del presidente Gallo, padroni del campionato con nove punti di vantaggio sulla seconda in classifica. Infatti le Aquile Rosanero di mister Antonio Di Pippo, nonostante navighino nella zona calda della classifica, giocano un buon calcio e a dicembre si sono rafforzate. La partita di andata termino’ 2-1 per la capolista ma tutti ricordiamo che fu una vera e propria sofferenza portare i tre punti a casa. Nella partita odierna, mister Michael Setaro, in panchina per la seconda volta consecutiva per via della squalifica di Angelo Valerio, è costretto a rinunciare ancora una volta a capitan Pietro Famiano per infortunio e anche a Pasquale Allegretta, fermo per squalifica.

CRONACA – Parte bene il Marcianise, molto propositivo e subito determinato a indrizzare la gara a proprio favore. Dopo neanche un quarto d’ora i marcianisani vanno in vantaggio con Benito Izzo che da posizione angolata calcia verso la porta beffando la retroguardia casertana. A vantaggio acquisito, i marcianisani potrebbero raddoppiare con Angelo Parente imbeccato dall’autore del goal Izzo ma inspiegabilmente il capocannoniere del campionato calcia debolmente e permette a De Rosa di compiere un gran intervento visto che la punta era a pochi centimetri dall’estremo difensore delle Aquile. Dalla metà del primo tempo alla fine della prima frazione di gioco c’è davvero poco da segnalare se non il fatto che Di Caprio, oggi schierato titolare al posto di Vincenzo Mormile, è spettatore del match e che gli ospiti fanno un buon possesso palla senza però mai incidere. La ripresa si apre con l’avvicendamento fra Pasquale Letizia e Raffaele Portente, costretto a fermarsi per un problema muscolare. L’intera ripresa è giocata su ritmi più bassi dal Marcianise mentre le Aquile cercano il goal del pareggio anche se poche volte riescono ad impenserire la difesa marcianisana guidata dal capitano Davide Iovinella. Sul finire del match le Aquile Rosanero dopo un’azione insistita in area di rigore del Marcianise ottengono un calcio di rigore per via di un atterramento di un proprio calciatore. Dagli 11 metri va Falco che insacca nonostante Di Caprio avesse intuito la direzione del tiro. Dopo il pareggio gli uomini allenati da Setaro cercano il goal della vittoria con un arrembaggio finale senza riuscirci e addirittura alla fine potrebbero subire il goal beffa per quello che si era visto in campo ma sono fortunati e riescono a mantenere l’imbattibilità. Pareggio giusto per come sono andate le cose e Marcianise ancora primo con 9 punti di vantaggio sulla seconda, anch’essa autrice di un pareggio.
Ufficio Stampa Marcianise Paolo Negro

TABELLINO AQUILE ROSANERO-MARCIANISE 1-1

AQUILE ROSANERO: De Rosa, Rossetti, Zacchia, Campana, Cecere (55′ Della Peruta), Merola, Toscano, Diana (83′ D’Anna), Falco, Di Gaetano (75′ Coppola), Di Domenico.

A disposizione: Pisciotta, Zampetti, Cristiano, Baldini, Cristiano, Loffredo.

All. Di Pippo

MARCIANISE: Di Caprio, Pucino, Portente (46′ Letizia), Maietta, Iovinella, Vertuccio, Izzo, Pingue, Parente, Perfetto, Guglielmo (80′ Giunta).

A disposizione: Mormile, Esposito, Varone, Brillantino, Ferrara, Petito, Cioffi.

All. Setaro

MARCATORI: Izzo(M) 13′, Falco (A) 87′

AMMONITI: Maietta (M) 17′, Iovinella (M) 61′, Letizia (M) 67′, Toscano (A) 70′, Pingue (M) 85′

NOTE: Partita disputata a porte chiuse