"Non sarà facile dopo una vita di calcio giocato lasciare tutto, soltanto chi ha smesso prima di me può capirmi ora come mi sento"

Roberto Mollo dice basta con il calcio giocato. L’ex capitano dell’Agropoli nelle ore scorse con un post pubblicato sui social ha annunciato di aver deciso di appendere le scarpe al chiodo.  L’ormai ex calciatore ha mosso i suoi primi passi sul finire dello scorso millennio, tra Vicenza e Pistoiese, per esordire a cavallo del 2000 tra Boca San Lazzaro, Rondinella e Maceratese tra Serie C2, con oltre 30 presenze, e Serie D, una ventina. Poi tanti i trascorsi in giro per la Campania, per la maggior parte in Eccellenza, da quelli con Agropoli, Ebolitana e Sarnese per passare poi a Cicciano, Hirpinia, Mariglianese, Carotenuto e Neapolis. Il difensore centrale classe ’81, originario di Torre Del Greco, ha annunciato il suo addio con queste parole.

Roberto Mollo: l’annuncio al calcio giocato dell’ex difensore
Buonasera a tutti, purtroppo anche per me è arrivato il momento. C’è chi già lo sapeva durante il periodo del lockdown e chi invece ancora no. Siccome alle soglie dei 40 anni sto avendo ancora qualche chiamata calcistica per la nuova stagione sportiva 2021/22 è giusto che si sappia che quest’anno appenderò definitivamente le scarpette. Ringrazio ancora chi mi cerca ma è giusto così, il mio cuore non vorrebbe ma il mio fisico con tanti acciacchi e la mia mente ormai hanno mollato. Non sarà facile dopo una vita di calcio giocato e le emozioni che ho provato in tutti questi anni a lasciare tutto, soltanto chi ha smesso prima di me può capirmi ora come mi sento. Non so ancora cosa farò, se rimarrò nell’ambito calcistico oppure no, ma di sicuro so una cosa che quella palla in cui ci sono cresciuto fino ad oggi mi mancherà un casino”.