Promossi e bocciati del derby della 29^ giornata

AVELLINO - Vince nel finale l’Avellino che grazie alle reti di Maniero e Aloi piega una Paganese che tiene botta per quasi 80 minuti. Irpini che con questo successo salgono a quota 56 punti, a meno 7 dalla Ternana e a più 4 sul Bari, e conquistano la sesta vittoria consecutiva in campionato, la decima in dodici partite. Umore opposto per la Paganese che resta in zona play out. Ecco le pagelle della partita:

AVELLINO
– Pane 6: Mai impegnato nel corso dei 90 minuti, si guadagna la sufficienza guardando vincere i suoi compagni.

– Tito 6,5: E’ l’unico che nel primo tempo prova a smuovere gli equilibri, è da lui che partono tutte le azioni pericolose e anche in copertura si fa trovare pronto.

– Aloi 7: A centrocampo comanda lui, la grande densità in mediana degli ospiti lo blocca nel primo tempo, nella ripresa sale in cattedra e realizza la rete del definitivo 2-0.

– Bernardotto 5,5: Non molto positiva la sua prova, in attacco è sterile e risente della giornata no del collega Santaniello. 

– Santaniello 5: Non gioca ai suoi livelli, in tre quarti di partita non riesce mai a rendersi pericoloso, appena esce la squadra ne beneficia.

– De Francesco 6: Sfiora la rete nel finale della prima frazione di gioco, per il resto gioca con una certa libertà vista l’inconsistenza della manovra avversaria. 

– Dossena 6,5: Fa buona guardia in tutte le situazioni insidiose, Guadagni e Diop non gli creano particolari grattacapi e può gestire bene a le retroguardia.

– Carriero 6,5: Si procura il calcio di rigore che sblocca la partita, sfiora anche la rete colpendo il palo con una conclusione dalla distanza. 

– Ciancio 6: Con Dossena gestisce bene la difesa avellinese, una partita così tranquilla non gli capitava da molto.

– L. Silvestri 5,5: Si innervosisce dopo il giallo preso nel primo tempo e dopo si rende autore di una partita senza grandi emozioni. 

– Illanes 6: Terzino che si aggiunge ai centrocampisti in fase offensiva, giovane ma con buona personalità contiene molto bene le scorribande di Squillace. 

– Maniero 8: E’ lui il mattatore della sfida, entra al docidi minuti dal termine e la differenza si vede, segna il rigore che incanala la sua squadra verso il binario della vittoria. 

– Fella 6,5: Entra insieme a Maniero, entrambi cambiano il volto del match ed è uno degli uomini che ha fatto si che la sua squadra vincesse. 

– Adamo SV: Entrato al 77′

– Rizzo SV: Entrato all’87’

PAGANESE
– Baiocco 5,5: In colpevole ritardo sulla seconda rete dell’Avellino, il tiro di Aloi è angolato ma non irresistibile e un piazzamento corretto gli avrebbe consentito una parata: Totalmente spiazzato sul rigore. 

– Squillace 5: Un esterno a cui piace attaccare ma che si ritrova a difendere, gioca sulla stessa fascia di Tito e già questo sembra a farlo sfigurare. 

– Bramati 5,5: A centrocampo regge bene le sortite offensive dei padroni di casa, tiene botta nel primo tempo ma nel secondo fatica un po’. 

– Gaeta 6: Battaglia con successo a centrocampo, nella ripresa subisce i ritmi che si alzano e viene sostituito

– Diop 4,5: Non pervenuto in attacco per i suoi, è vittima sin da subito della difesa avversaria e non tira mai in porta. 

– Onescu 5: Esce sulla linea dei centrocampisti per aumentare la densità a centrocampo, un paio di uscite gli costano un giallo e gioca limitato per non prendere la seconda sanzione. 

– Cigagna 4,5: Suo il fallo su Carriero che causa il rigore che cambia la partita. 

– Schiavino 5: Regge bene per la prima metà della partita, con l’ingresso di Maniero e Fella va in enorme difficoltà. 

– Guadagni 5: Agisce da trequartista alle spalle delle punte, inghiottito dal centrocampo di casa.

– Volpicelli 3: Entra al 70′ e viene espulso all’81’, undici minuti di delusione. 

– Raffini 5: Il suo ingresso è quasi contemporaneo ai cambi dell’Avellino, nel posto sbagliato al momento sbagliato.