La Turris continua a sognare in grande, al Liguori crolla anche il Catanzaro, sotto i colpi di Luca Giannone

TORRE DEL GRECO (NA) - Prestazione maiuscola della Turris che domina e vince la sfida di alta classifica contro il Catanzaro di mister Calabro. La classifica si fa sempre più interessante, con i corallini che volano al quarto posto a -1 dal Palermo secondo.

Mister Caneo schiera il solito 3-4-3 con Perina tra i pali, difesa composta da Esempio, Lorenzini e Manzi. Centrocampo con Bordo al posto dell’infortunato Franco e Bordo supportati da Loreto e Varutti, attacco invece nelle mani di Leonetti e Giannone a supporto di Santaniello.

Pronti via sono i corallini a prendere per mano l’inerzia del gioco, costringendo il Catanzaro a chiudersi dietro. Dopo tre minuti è Leonetti a testare i riflessi di Branduani che risponde presente. Al 7′ Varutti divora la fascia sinistra e serve Leonetti solo in area che manca clamorosamente l’appuntamento al gol. I corallini spingono ancora e stavolta è Giannone ad avere la palla per sbloccare la sfida, ma fallisce clamorosamente sull’ennesimo suggerimento di Varutti. Al 20′ si mostra in avanti anche il Catanzaro, con Cianci, che si coordina in sforbiciata e scaglia in porta col destro, ma Perina è attento e mette in corner. Al 31′ è invece Santaniello a regalare l’ultimo brivido del primo tempo, che però non sfrutta il cross dell’onnipresente Varutti.

La ripresa si apre con la sostituzione di Ghislandi, al suo posto Finardi. La Turris soffre l’iniziative del Catanzaro, che prima ci prova con Tentardini e poi con Vazquez, Perina è attento in entrambi i casi. Caneo prova a passare al 3-5-2 sostitutendo Santaniello per Loreto e un minuto dopo arriva la prima palla goal dei corallini. Franco si improvvisa Alberto Tomba e con uno slalom salta mezza difesa, appoggia per Leonetti che però si fa ipnotizzare da Branduani. Successivamente i corallini si rendono ancora protagonisti, riuscendo a sbloccare il match al 76′, Giannone scambia con Bordo, il numero 10 al volo a pallonetto tenta di sorprendere il portiere ospite dal limite, dal destro del capitano parte un pallonetto perfetto che non lascia scampo al portiere e si insacca tra lo stupore del pubblico per l’1-0 Turris.  Nel finale il Catanzaro si getta in avanti disperatamente, nella Turris nel mentre esce Leonetti per Pavone. Gli attacchi dei calabresi non fanno paura e dopo cinque minuti di recupero l’arbitro sancisce la fine.