Continua l'incredulità da parte della società rossoblù che comunica gli esiti degli ulteriori tamponi effettuati nella giornata di ieri ai 3 febbricitanti scesi in campo

CASERTA – Continua a fare rumore la vicenda di Casertana-Viterbese, terminata 3-0 per i laziali sul campo. La società allenata da Guidi è scesa in campo con 9 calciatori disponibili, 3 dei quali in stato febbrile. I tamponi effettuati hanno evidenziato la positività di altri 2 calciatori che fanno aumentare a 17 i totali positivi. Resta assurdo il fatto che si è disputata una partita con dei positivi in campo e con 9 calciatori contro 11. Tanta amarezza da parte del club, il comunicato ufficiale:
 
 
La Casertana FC comunica che due dei tre calciatori rossoblù sottoposti ad urgente tampone dall’ASL di Caserta nell’immediato pre-partita del match con la Viterbese, a causa dell’evidente stato febbrile, sono risultati positivi al Covid-19. Una notizia che non fa altro che aumentare amarezza e sgomento per la gestione non condivisibile da parte degli organi preposti dell’emergenza vissuta dal nostro club nell’ultima settimana. In campo con due calciatori positivi, nonostante la Casertana FC avesse chiesto almeno il posticipo dell’orario di inizio della gara in attesa di conoscere l’esito dei tamponi, la partita di ieri ha rappresentato e rappresenta un pericolo per i calciatori in questione, i propri compagni di squadra e gli stessi avversari. Restiamo increduli di fronte a ciò, con la speranza che ora altri abbiano il buongusto di non spendere più parole inutili“.