(1 a 2): il penalty di Coratella in pieno recupero condanna i molossi. Rossoneri in vantaggio ad inizio ripresa poi l’immediato pareggio degli ardiesi

ANGRI

La Nocerina cade ‘rovinosamente’ in casa e lo fa nel modo più doloroso. Un rigore (netto) nell’ultimo dei sei minuti di recupero concessi da Silvera condanna i molossi alla sconfitta di misura e, di rimonta, ad opera della Nuova Florida. Battuta d’arresto pesante (1 a 2) per la banda Cavallaro, non solo per come è maturata, ma soprattutto per le conseguenze che potrebbe avere sul prosieguo della lotta per il piazzamento utile agli spareggi post regular season.

Il penalty all’ultimo respiro: la gioia di Coratella dopo la trasformazione

IL RACCONTO DELLA GARA Primo tempo vissuto senza eccessivi patemi per i due guardiani, ed i numeri ‘freddi’ testimoniano il fatto. Zero ammonizioni, zero conclusioni in porta (entrambe) e zero angoli per gli ospiti. In mezzo, però, una buona Nocerina, brava a tenere il pallino del gioco e cercare soluzioni sull trequarti difesa dai laziali con El Bakhtaoui, Talamo e Sorgente abili a interscambiarsi le posizione sul fronte offensivo. Bene anche gli out, le coppie Garofalo-Donida e Katseris-Rizzo offrono continui spunti e le loro sovrapposizioni sono lo sbocco naturale alla manovra molossa che parte dalla prima linea di palleggio. L’occasone più ghiotta della prima frazione capita sul destro di Talamo dopo la battuta di un angolo dal destra di Garofalo. La conclusione, sottoporta, del sette rossonero è imprecisa e si perde alta sulla traversa.

L’esultanza di Talamo dopo il gol dell’1 a 0

La ripresa dei giochi dà subito parvenza di spettacolo assicurato tant’è che basta un solo giro di lancette dal fischio d’inizio e la Nocerina sblocca il risultato con Talamo. L’azione (caparbia) si sviluppa sulla destra, dove il greco Katseris mette al centro una palla bassa, l’assistenza trova il piede destro di Talamo che questa volta non perdona e batte Giordani per l’1 a 0. Un minuto dopo subito il pari della Florida: Coratella servito in profondità si libera di Morero e trafigge Volzone, siglando la rete che vale l’1 a 1. La Nocerina non accusa il colpo e prova l’immediata e rabbiosa reazione. Al 63’ El Bakhtaoui è imprendibile per la retroguardia ardiese, la sua conclusione mancina si stampa sulla traversa e strozza in gola l’urlo del gol. I rossoneri continuano a premere sull’acceleratore trovando però una Florida abile a chiudersi e ripartire in contropiede. I cambi di Cavallaro danno nuova verve alla manovra rossonera, quelli di Bussone non sono da meno e tengono il confronto. Al minuto 80 la Nocerina prova a combinarla grossa regalando un pallone d’oro a Minnocci, la punta laziale approfitta dell’amnensia di Rizzo e compagnia involandosi verso la porta difesa da Volzone, il recupero di Morero è provvidenziale e la deviazione dello stesso, sulla conclusione di Minnocci, insieme al palo esterno, risultano decisivi per evitare la seconda capitolazione rossonera. Lo spavento scuote i molossi che tornano nuovamente padroni della sfera. Imprecisi, però, gli attacchi portati a Giordani. Sei i minuti di recupero concessi dall’arbitro, e al sesto quasi scaduto, sugli sviluppi di una angolo a favore della Florida e battuto corto dal duo Minnocci-Suriano, Dammacco atterra (in area di rigore) proprio Suriano; nessun dubbio: rigore per i laziali. Dal dischetto Coratella è freddo, spiazza Volzone e regala la vittoria ai suoi.