Le parole del classe 1994 che ci racconta il suo amore per la Turris e soprattutto indizi chiari sul futuro

TORRE DEL GRECO (NA) - Stagione straordinaria per la Turris del confermato allenatore Franco Fabiano. Sotto i colpi del bomber Fabio Longo, i corallini hanno vinto i play-off dopo aver lottato alle spalle dell’inarrestabile Bari in campionato. Ai nostri microfoni è intervenuto il calciatore Daniele Franco. Ecco l’intervista completa:

Partiamo dalla notizia del giorno: confermato mister Fabiano in panchina. Sei felice di questa notizia? Speri ancora di essere allenato da lui?

“Il mister è di Torre del Greco, chi meglio di un torrese doc può allenare la turris. Ha dimostrato di meritare questa riconferma attraverso grandi risultati nel corso della stagione”.

Sul tuo futuro cosa dobbiamo attenderci?

“In questo momento ancora non so nulla di preciso ho ricevuto delle chiamate. I tempi sono lunghi, quindi attenderò ancora un po’ anche se mi piacerebbe dare priorità alla Turris”.

Dai un voto alla tua stagione in maglia corallina

“Dico 7 perché probabilmente non ho giocato quanto avrei voluto, ma comunque facevo parte di una rosa importante con tanti giocatori importanti da cui poter apprendere. Sono soddisfatto perché quando sono stato chiamato in causa ho fatto bene”.

Credi di rientrare nel progetto calcistico di Fabiano per la prossima stagione?

“Non so se rientrerò nei piani del mister, molto dipenderà anche dalla categoria e speriamo che la Turris abbia tutti i parametri esatti per fare la serie C. La società e la piazza meritano tanto.”

Il calcio dilettante in Campania per voi calciatori, soffre la crisi: faresti un’esperienza anche fuori regione eventualmente?

“Con un progetto serio e con delle basi solide perchè no. Ho l’ambizione di guardare sempre avanti e migliorarmi, quindi se è qualcosa che mi porta a migliorare perché no”.

Lancia un messaggio ai tifosi della Turris dimostrando l’amore per questa maglia.

“Un saluto ad una tifoseria che mi è entrata subito nel cuore per calore e amore per la squadra. Che continueremo insieme o no, sempre forza Turris”.

Cosa ti aspetti dalla prossima stagione?

“Mi piacerebbe misurarmi in Lega Pro per avere motivazioni in più a fare bene e giocare contro calciatori di categorie superiori. Vediamo come si evolverà la situazione e tireremo le somme”.