Urgono punti agli azzurri in chiave salvezza

PORTICI (NA) - Ora o mai più. Tempo di recuperi per il Portici che al San Ciro ospita il Taranto, nel match valevole per la 12^ giornata di campionato. Altro testa-coda per i vesuviani che nonostante lo scomodo cliente dovranno necessariamente provare a fare punti per credere ancora alla salvezza diretta. 

Qui Portici – Animi agitati in casa azzurra. I risultati negativi delle ultime settimane hanno dato vita a diversi contrasti via social con la tifoseria. La società però è compatta e dopo aver rinnovato la fiducia nei propri calciatori e al tecnico Panico, si prepara ad affrontare un trittico di partite decisive. Con un solo punto raccolto nelle ultime 5 partite, la sfida col Taranto sa di ultima chiamata per la salvezza diretta e i vesuviani proveranno a sfruttare il fattore campo e a tornare a vincere a distanza di più di due mesi dall’ultima volta. Niente dichiarazioni prepartita per gli azzurri che scelgono la via del silenzio stampa. 

Qui Taranto – Dall’altra parte della barricata la situazione è diametralmente opposta. I pugliesi arrivano a Portici da primatisti in campionato, con uno score di 2 vittorie, un pareggio e una sconfitta nelle ultime 5 partite. La squadra di Laterza è in buona forma e ha conquistato gli ultimi successi proprio con due squadre campane (Puteolana e Sorrento, ndr). Nella sfida del San Ciro i rossoblù dovranno rinunciare a Corado e Gonzalez, saranno della partita Diaby e il neo acquisto Nicolas Rizzo, appena arrivato dall’Acireale.