Il patron Niutta ha deciso di continuare con il progetto rossoblu ma ad una sola condizione

AFRAGOLA (NA) - Dopo una salvezza sofferta raggiunta in extremis, il futuro dell’Afragolese passa dallo stadio Moccia e dai lavori che dovranno essere effettuati. Il patron Raffaele Niutta ha espresso la sua volontà di continuare con il progetto rossoblu ma con la priorità assoluta allo stadio. Dall’arrivo di Niutta la società ha girovagato nei campi dei paesi limitrofi come Cardito, Mugnano, Sant’Anastasia e Volla. La volontà della proprietà e quindi di avere una propria struttura in erba sintetica. Un progetto che può tranquillamente realizzarsi grazie ai fondi disponibili del comune grazie alle Universiadi. Il piano oltre al manto prevede la copertura della tribuna e l’istallazione dei sediolini. L’obiettivo del club è adesso lo stadio per portare dalla prossima stagione quanto più tifosi possibili allo stadio a seguire le gesta della propria squadra del cuore.