Colantonio fa tremare la Turris. Conferenza stampa durissima del presidente che avverte le istituzioni: “Oggi sembrava di stare in un cimitero, il calcio è aggregazione, così non mi diverto. Io, insieme ai tifosi, siamo sempre stati corretti, abbiamo ottemperato tutte le disposizioni, ma adesso è il momento di dire basta. So che le istituzioni si stanno impegnando, adesso è tempo anche di prendersi le responsabilità. Se tra 15 giorni non saremo al Liguori darò le mie dimissioni in maniera irrevocabile e consegnerò il titolo al Comune. Non si può più andare avanti così, se vogliono chiamarmi gli dirò anche come fare perchè ho studiato bene la situazione, o torniamo al Liguori tra 15 giorni o vado via”.