L'imprenditore titolare de "Raggio di Sole" a distanza di un anno torna a parlare di un tentativo di acquisizione del club rossoblù, rispedito al mittente dall'attuale presidente Niutta

AFRAGOLA (NA) - Sono giorni frenetici per l’ambiente dell’Afragolese, che in nelle ultime ore fa parlare di sé per questione calcistiche ed imprenditoriali. Sul terreno di gioco i rossoblù hanno conquistato la scorsa domenica la qualificazione matematica ai playoff di Serie D, confermando con un importante successo il quinto posto in classifica. Fuori dal rettangolo verde si torna, invece, a parlare del futuro del club napoletano, interrogandosi su un possibile cambio al vertice della società campana.

Negli ultimi istanti, infatti, è uscito nuovamente allo scoperto in merito alla successione alla presidenza dell’Afragolese la figura dell’imprenditore e politico locale Raffaele Mosca. Un volto noto alla piazza per diverse ragioni, tra cui quello di essere il titolare de “Raggio di Sole”, uno degli sponsor principali dell’Afragolese 2021/22.

L’imprenditore locale è tornato a parlare di un suo possibile coinvolgimento all’interno della società rossoblù, riaprendo una porta chiusa circa undici mesi fa. Lo scorso mese di luglio sulle nostre pagine, Mosca così raccontava della relazione con il presidente Raffaele Niutta.

“Parliamo di circa sei-sette mesi fa, io ero alla ricerca di una squadra e mi è arrivata la voce che ci poteva essere l’opportunità di rilevare l’Afragolese ma poi come detto prima non ho mai formulato una proposta a Raffaele perché mi ha fatto un’ottima impressione e ho capito che non era il caso di espormi. In questo momento, essendo io afragolese di nascita, se Niutta decidesse di farmi entrare nel direttivo per dare una mano sarebbe un onore ma non lo farei per diventare il nuovo proprietario dell’Afragolese”.

Per leggere l’intervista intera clicca: Afragolese, Raffaele Mosca: “Volevo presentare una proposta di acquisto ma rinunciai”

Dopo un anno l’imprenditore ci avrebbe provato a rilevare la società, vista anche la distanza presa da un’ampia fetta della tifoseria rossoblù contro l’attuale presidente. Il dialogo tra Niutta e  non sembrerebbe essere andato a buon fine.

Ad annunciarlo è lo stesso imprenditore attraverso la sua pagina Facebook, dove racconta di una conversazione avvenuta con il presidente Niutta che però non ha dato l’esito sperato. Il patron dell’Afragolese avrebbe, infatti, dichiarato di essere concentrato unicamente sulla fase playoff da affrontare, non essendo dunque interessato a movimenti societari da compiere. Le parti potrebbero riaggiornarsi anche a stagione ultimata definitivamente, una volta considerate le dovute valutazioni. 

Questa il contenuto del post pubblicato da Raffaele Mosca.

“Per i tifosi afragolesi,
Cari amici, concittadini e tifosi,
da più giorni mi chiedete informazioni, per telefono e in presenza con riunioni folte e motivate.
Tutte cose che ho apprezzato e che vi fanno onore per l’attaccamento ai colori “rosso-blu” e per la voglia di sentirvi sempre più Afragolesi, come me.
Ho telefonato a Raffaele Niutta, oggi pomeriggio, abbiamo provato a ragionare, ho rappresentato i Vostri continui solleciti e di conoscere il futuro dell’Afragolese 1944.
Ad oggi la posizione è chiara da parte di Niutta: affrontare soltanto i playoff e non discutere per nessun motivo della cessione del titolo oppure di mettere in atto altri tipi di operazioni.
Con l’affetto di sempre riporto il post in maniera da non offendere nessuno, visto che mi “accusate” che non rispondo “o a chi si/a chi no” per diversi motivi. Così l’informazione resta corretta per tutti.
Un abbraccio”