La formazione salernitana continua a guardare ai playoff grazie all'ultimo pareggio ottenuto, sognando il passaggio in categorie più alte

ANGRI (SA) - Non si ferma la scalata verso i playoff della giovane Real Angri 2019.

La compagine militante nella terza categoria salernitana, mostrando progressi settimana dopo settimana, sta alimentando sempre di più i sogni di raggiungere categorie superiori. 

Sognando in grande sono diversi gli attori che iniziano a dare uno sguardo alle gesta di questa compagine campana.

IL PARERE DEGLI ATTORI PROTAGONISTI 

La validità della squadra inizia ad essere riconosciuta anche dai diretti avversari.

Sarà proprio il tecnico della formazione ora seconda in classifica a riconoscere quanto fatto dall’Angri. “E’ stata la squadra che ci ha fatto più soffrire e merita senza dubbio di accedere ai play off”. Queste sono state le dichiarazioni dell’allenatore dell’Angels Episcopo Molisse, accompagnate da una crescente consapevolezza e soddisfazione del tecnico di casa Ferraioli.

“Sono contento di come abbiamo affrontato la gara, forse l’unico rammarico è quello di aver tirato i remi in barca dopo il gol dell’avvoltoio Pizzo. I nuovi innesti conoscono bene la categoria e potranno darci una grossa mano. Il nostro obbiettivo è il salto di categoria. Da adesso in poi andremo in campo con maggiore determinazione e consapevolezza di essere una squadra forte e pronta ad affrontare le restanti gare come leoni”


L’ULTIMA DI CAMPIONATO 

La Real Angri ha fame di vittoria e nei primi minuti cerca di bruciare le tappe guidato dal piede di Zarra: al 2′ su un suo calcio d’angolo è Albanese di testa nell’area piccola a chiamare al grande intervento Pappacena, mentre due minuti più tardi è lo stesso Zarra a sfiorare la rete con una conclusione velenosa. L’Angels Episcopio prova a farsi vedere dalle parti di D’Antuono con qualche tentativo velleitario dalla distanza, ma la pericolosità delle conclusioni non intimorisce l’Angri. 

La ripresa regala più emozioni e al 51′ si festeggia in campo la rete del vantaggio dell’Angri. Tutto nasce da un cross di Sessa, che trova al centro il colpo vincente di Pizzo, abile nell’alzarsi la sfera di piede per poi ribadire in rete di testa. Il vantaggio di casa dura però solamente una ventina di minuti, perché all’84’ arriva il pareggio dei sarnesi: Giordano è il più lesto di tutti in area e di nuca ribadisce in rete un cross al centro. Le emozioni continuano fino ai minuti di recupero, quando una punizione di Romano trova l’esterno della rete, ma dà l’illusione ottica del gol. 

 

IL TABELLINO DELL’INCONTRO 

 

REAL ANGRI 2019 (4-3-1-2): D’Antuono, Sessa, Buonocore, Pepe, Romano, Ponzo, Albanese (23′ s.t. Fortino), Esposito A., Zarra, Pizzo M. (19′ s.t. Ferrigno), De Vivo (39′ s.t. Severino).

A disposizione: Conte, Pizzo G., Provenza, Fortino, D’Auria, Severino, Todisco, Di Rosa, Ferrigno. 

Allenatore: Ferraioli.

ANGELS EPISCOPIO (4-3-3): Pappacena, Piscosquito, Fortes, Gaudiello, D’auria (14′ s.t.Giordano), Ingenito, Annunziata, Guastafierro (27′ s.t. Ferrara D), Verdino, Verderame (20′ s.t. Adiletta E), Da Luz.

A disposizione: Ferrara A, Marchese, Buonaiuto, Iannelli, Ruggiero. 

Allenatore: Molisse.

MARCATORI: 51′ Pizzo (A), 84′ Giordano (E)

NOTE: ammoniti al 41′ De Vivo, 83′ Romano; recupero 0′ p.t. e 4′ s.t.

 

LA CLASSIFICA DEL GIRONE A

Questo pareggio d’oro contro l’ex capolista mantiene accese le speranze del club di Angri di raggiungere i playoff e sognare così le categorie superiori. Gli uomini di mister Ferraioli accorciano di un punto le lunghezze sull’ultimo posto buono per i playoff, occupato attualmente dal prossimo avversario da affrontare: la Virtus Scala. 

Questa la classifica: Intercampania 20, Angels Episcopo 18, Luca Vive Nocera 17, Salzano Team 13, Virtus Scala 11, Cava 2000 10, Real Angri 2019 10, San Valentino 8, Vis Mediterranea 7, Casalese 6