2-2 con la Roma che arriva contemporaneamente alla sconfitta per 2-1 del San Marino, e l'anno prossimo ci sarà il derby con il Pomigliano

NAPOLI - Una pareggio importantissimo e una sconfitta che regala la matematica salvezza senza pensare al proprio risultato prima della fine del match. È questo che è successo tra Napoli San Marino, con le azzurrine capaci di ottenere un pareggio importante contro la Roma, mentre le biancoazzurre vengono sconfitte in casa quest’oggi dalla Fiorentina. Questi due risultati portano le azzurre a festeggiare al Caduti di Brema la salvezza ottenuta con due punti in più sulle biancoazzurre. 

LA PARTITA – Parte forte il Napoli che dopo neanche 60 secondi trovano la rete con Nocchi, ma l’arbitro ferma tutto per una carica di Goldoni sul portiere giallorosso. Al 18′ la Roma trova la traversa. Splendida punizione di Andressa, dai 23 metri, la palla scende benissimo leggermente toccata dal portiere avversario che la mette quanto basta sulla traversa piena. 3 minuti dopo arriva la rete giallorossa. Angolo di Andressa, mischia in area, sul secondo palo sbuca tutta sola Elena Linari che di destro realizza un semplicissimo tap-in a porta sguarnita. Al 30′ è ancora la Roma vicina al gol con una punizione questa volta battuta da Linari, forte e centrale il tiro della giocatrice romanista che trova la parata di Perez che sulla ribattuta subisce una carica da un avversario. Al minuto 39 è miracoloso l’intervento di Cameron. Angolo di Andressa, uscita sconsiderata di Perez, colpisce di testa Thomas sul secondo palo, ma il suo colpo trova la respinta decisiva del difensore del Napoli. La ripresa vede un accenno di reazione delle azzurrine con una punizione di Goldoni dalla stessa zolla dove Andressa ha preso la traversa nel primo tempo. Il tiro forte e centrale dell’attaccante del Napoli trova la respinta con i pugni del portiere Ceasar. Questa “carica” dura solo 8 minuti, perché arriva il raddoppio della Roma. Erroraccio difensivo del Napoli, Andressa si inserisce e approfitta rubando il pallone e appoggiando all’indietro per l’accorrente Thomas che con la punta spedisce in rete per il 2-0 Roma. Sembra la mazzata finale, con le azzurrine costrette ad attaccarsi alla radiolina e attendere il risultato del San Marino, e invece, la neo entrata Rijsdijk riapre il match al 64′. Ripartenza di Cafferata sulla sinistra, palla al centro respinto da un difensore della Roma, sulla respinta si avventa Rijsdijk che di forza resiste al ritorno di un membro della retroguardia giallorossa, supera Ceasar e spedisce il pallone in porta. Le sorprese non finiscono qui, e nel finale succede di tutto. Al minuto 87, lancio lungo di Perez, Cafferata si mette davanti al proprio marcatore con il corpo che lo stende, per l’arbitro non ci sono dubbi, è rigore. Dal dischetto va Huchet che non sbaglia, e pareggia i conti. Passano 60 secondi e Serturini ha la palla del 3-2, l’attaccante giallorossa anticipa Cameron e batte Perez, ma Oliviero sulla linea come la stessa difensore americana nel primo tempo è decisiva e salva il risultato. La stessa Serturini finisce a terra riportando una brutta botta al collo paralizzato dal collare. Si perde del tempo, i 5 minuti di recupero iniziano al 92′ inoltrato. Al secondo dei 5 minuti arriva la ghiottissima occasione per la Roma di ripetere il risultato andata. Fallo di mano scellerato di Goldoni in area di rigore, anche qui l’arbitro non ha dubbi e concede il penalty. Dal dischetto va Giugliano, ma la sorte è diversa rispetto all’andata, Perez intuisce, si distende e para, facendo scoppiare la festa sulla panchina del Napoli che intanto riceve buone notizie da San Marino, dove il triplice fischio è arrivato, e i padroni di casa sono stati sconfitti per 2-1 dalla Fiorentina. Chiude così senza sconfitta il Napoli ottenendo un grande risultato contro una signora squadra come la Roma, e festeggiamo anche noi che il prossimo anno vivremo un derby da favola nella massima categoria femminile, con Napoli e Pomigliano che ci regaleranno emozioni.

Tabellino

NAPOLI F – ROMA F 2-2 (0-1)

NAPOLI F: Perez, Oliviero, Jansen, Groff, Cameron, Errico, Huchet, Goldoni, Popadinova, Nocchi, Hjohlman. All. Pistolesi

ROMA F: Ceasar, Erzeb, Swari, Linari, Bartoli, Ciccotti, Greggi, Thomas, Andressa, Bonfanti i, Lazaro. All. Bavagnoli

RETI: Linari 21′ pt, Thomas 16′ st; Rijsdijk (N) 19′ st, Huchet (rig., N) 42′ st

ARBITRO: Nicolini (sez. di Brescia)

ASSISTENTI: Federico (sez. di Brescia), Politi (sez. di Brescia), Vergaro (sez. di Brescia)