I lupi si qualificano al secondo turno dei Play Off con la rete di D'Angelo

AVELLINO - E’ il palermitano di nascita Sonny D’Angelo a decidere la sfida di ritorno play off con il Palermo. La rete che vale la qualificazione arriva al 34′ e vede protagonisti due leader della squadra. Maniero, nelle vesti di assist man, bravo a proteggere con il fisico il pallone tra due difensori rosanero e metterlo al centro, dove D’Angelo deve solo spingere nel sacco. E’ la rete che premia un inizio perfetto degli uomini di Braglia che aggrediscono subito i siciliani. C’è subito da fare per l’arbitro Zufferli della sezione di Udine. Al 6′, contatto in area tra D’Angelo e Valente ma per il fischietto fruliano non ci sono le condizioni per fischiare la massima punizione. Una decisione giusta rivedendo il replay sulla diretta televisiva. Il Palermo forte di già due qualificazioni ottenute in trasferta contro Teramo e Juve Stabia, crea il primo pericolo al 10′ con una conclusione di Kanoute, respinta con i piedi da Forte. L’Avellino accarezza il vantaggio al 25′ con la punizione di Aloi sulla quale è bravissimo ad intervenire Pelagotti. Dall’angolo seguente, Fella di testa per poco non trova in tuffo la coordinazione vincente per realizzare di testa. Il vantaggio biancoverde si materializza al 34′, Maniero va via di forza sulla destra resistendo alla carica di Lancini Marconi, pallone messo in area con D’Angelo, attento nel seguire l’azione e segnare in spaccata. 

L’Avellino chiude la prima frazione in vantaggio. La ripresa, si apre subito con un brivido, Kanoute carica il destro dalla distanza scheggiando la traversa. Allo scoccare dell’ora di gioco, si rivede nuovamente il Palermo, lancio perfetto per l’inserimento di Valente tra le maglie biancoverdi, ci mette i piedi Forte salvando il risultato. L’Avellino, deve stringere i denti e cercare di far passare il tempo. Palermo pericoloso ancora al 69′ sempre con Valente che riceve in area di rigore, controllo e conclusione alta sopra la traversa. Tira un sospiro di sollievo l’Avellino. L’unico tentativo importante di tutta la ripresa, l’Avellino lo registra al 76′ con Fella, pallone di poco sul fondo. Nell’ultimo quarto d’ora più i 5′ di recupero, l’Avellino riesce a proteggersi e portare a casa una vittoria dal sapore qualificazione. Domani ci saranno i sorteggi per la seconda fase. Nell’urna i lupi potrebbero pescare una delle seguenti teste di serie: Alessandria, Padova, Catanzaro e Sudtirol. L’andata è in programma sabato al Partenio-Lombardi, ritorno in trasferta mercoledì 2 Giugno. 

TABELLINO DEL MATCH

AVELLINO – PALERMO 1-0 (1-0)

AVELLINO (3-5-2): Forte; Laezza, Dossena, Illanes; Ciancio, Carriero, Aloi, D’Angelo (dall’88’ Adamo), Tito; Fella (dal 91′ Bernardotto), Maniero (dall’ 88′ Santaniello).

A disposizione: Pane, Leoni, Rizzo, Silvestri M., De Francesco, Errico, Rocchi, Silvestri L. 

Allenatore: Piero Braglia.

PALERMO (4-3-3): Pelagotti; Marong (dal 58′ Saraniti), Marconi, Lancini (dall’89’ Doda); Accardi, De Rose, Luperini, Valente; Santana (dal 58′ Silipo), Kanoute (dall’81’ Almici), Floriano.

A disposizione: Fallani, Corrado, Palazzi, Crivello, Martin, Peretti, Odjer, Broh.

Allenatore: Giacomo Filippi

ARBITRO: Luca Zufferli (Sez. Udine)

ASSISTENTI: Pietro Lattanzi (Sez. Milano) – Giulio Basile (Sez. Chieti)

IV UOMO: Marco D’Ascanio (Sez. Ancona)

RETE: 34′ D’Angelo 

AMMONITI: Fella (A), Aloi (A), Marconi (P).