Il talentuoso esterno offensivo napoletano bagna il suo esordio da titolare siglando una rete da autentico fuoriclasse

PONTEDERA (PI) - Un esordio col botto che salva la sua Carrarese ed evita la sconfitta a mister Totò Di Natale, Antonio Energe inizia la sua avventura tra i professionisti come aveva chiuso quella tra i dilettanti, facendo goal.

Il talentuoso esterno offensivo ripaga la fiducia dell’ex bandiera dell’Udinese sfruttando a pieno la chance da titolare siglando il goal del pari nel derby toscano tra Pontedera e Carrarese.
I gialloblu dopo l’iniziale svantaggio siglato al 22′ da Magnaghi chiudono il primo tempo sotto nel punteggio. Nella ripresa, al quarto d’ora, Energe trova il pareggio con un goal alla Di Natale, l’ex Afragolese raccoglie un lancio lungo stoppando di petto, lascia rimbalzare il pallone e dal limite fa partire un tiro di potenza che finisce all’angolino nel tripudio della panchina carrarese. Un esordio da sogno per un ragazzo che ha fatto la famosa “gavetta”. Partito dalla scuola calcio Real Casarea ha fatto la trafila nelle giovanili del Napoli prima dell’esordio in D al Latina poi Campobasso, Chieti e Afragolese dove si è messo in mostra con 13 reti, fondamentali per la salvezza dei rossoblu, che gli valgono la chiamata di mister Di Natale che di talento se ne intende.

Un inizio perfetto per il talento napoletano che forse nemmeno nei sogni più proibiti poteva immaginare ma che adesso è realtà, una realtà in cui Energe vuole dimostrare di poterci stare.