Patata bollente in casa Ebolitana, team inserito nel girone E di Promozione: la stessa società nelle ore scorse ha reso pubblica infatti questa nota dove esterna l’impossibilità di giocare presso lo stadio “Massaioli”. 

‘”Con una Determina dell’Area PO Lavori Pubblici e Patrimonio a firma dell’Ing. Cerruti, inviataci questa sera alle ore 19:00, il Comune di Eboli ci nega l’utilizzo dello stadio Massaioli. Dopo i numerosi sacrifici che stiamo affrontando dall’inizio della stagione sportiva con il ripristino del manto erboso e della condotta idrica del campo B dello stadio Dirceu (a nostre spese) e la sistemazione del campo Massaioli iniziata stamani, questa decisione ci coglie di sorpresa e non nascondiamo tutta la nostra rabbia. Nessuno degli otto candidati a Sindaco della Città di Eboli si è interessato alla situazione, abbastanza critica, che da molti mesi affligge la nostra società. In mancanza di un impianto sportivo in vista del match di domenica, l’AC Ebolitana rischia la sconfitta a tavolino. Siamo stanchi di continuare a lottare contro tutto e tutti e per questo stiamo maturando la decisione di consegnare la squadra al Comune, sperando di poter risvegliare le coscienze di chi, da mesi, continua a non interessarsi di una realtà così importante per la Città di Eboli come la sua squadra di calcio. Stiamo vivendo la pagina più triste della nostra storia e a scriverla non siamo noi”.