– Si porta il pallone a casa Alessandro Marotta dopo la tripletta di oggi contro la Turris. Tre reti “dedicate ai tifosi che si seguono sempre numerosi anche se lontani e ci hanno fatto sentire l’importanza di vincere questa gara”. “Voglio portare la Juve Stabia il più alto possibile – ha aggiunto – non serve segnare se la squadra perde”. Non si pone obiettivi Marotta: “Non so dove possiamo arrivare, la squadra è giovane ma doppiamo continuare su questa strada. Dobbiamo disputare i play-off nella migliore posizione possibile”. 

“Nelle ultime due gare c’è stato un cinismo abbondante” ha invece detto il tecnico Padalino che si gode il momento con ben otto reti. “Rispetto al Palermo siamo partiti meglio anche se dopo il 2-0 abbiamo concesso un po’ troppo. Lazzari sul gol ha commesso un errore ma abbiamo comunque concesso una punizione. Mi ha impressionato la forza di entrare nel secondo tempo come se fosse il primo – ha dichiarato – dimostrazione di una grande forza del collettivo”. 

Nel primo tempo controvento non è stato facile – evidenza il tecnico – ma i ragazzi hanno resistito come si fa nel derby. La Turris gioca e non era facile mantenere il ritmo”.