Termina 0-2 il recupero di campionato. In rete Chiaradia e Mbida, Loliva para un rigore a Girardi

POMIGLIANO (NA) – Il Gravina porta a casa tre punti fondamentali nel percorso verso la salvezza, vincendo a Pomigliano 0-2 con le reti di Chiaradia e Mbadi.

Eppure nel primo tempo il Gravina non assomiglia affatto a quello visto domenica che ha battuto il Cerignola. La gara non è ricca di emozioni e gli ospiti sono sottotono. Il Pomigliano merita una nota positiva soprattutto per i primi dieci minuti quando va vicino al vantaggio con il colpo di testa di Girardi su assist di Forquet. Il primo tempo, in pratica, finisce qui.

Ad inizio ripresa sarà ancora Girardi protagonista, ma questa volta in negativo. Al 52’, infatti, l’attaccante di casa calcia male il rigore che viene parato dal promettente portiere gravinese Loliva, classe 2000.

I pugliesi escono fuori nella ripresa. Prima del rigore Dentamaro va vicinissimo al vantaggio ma Girardi salva sulla linea poi ci prova Santoro ma sorrentino si oppone. Al 20’ Chiaradia prende il posto di Correnti e questo cambio si rivela decisivo. I pugliesi continuano a creare palle gol con Scaringella, Santoro e Visone ma la rete del vantaggio la segna Chiaradia al 37’ poi la gara viene chiusa da Mbida nel secondo minuto di recupero, su assist di Santoro.

Con questa vittoria Il Gravina si piazza a 39 punti, otto di vantaggio sui play-out. Per il Pomigliano non resta che attendere la matematica retrocessione.