Venticinquesimo turno di campionato: i molossi di Cavallaro affrontano gli ardiesi di Bussone

STADIO PASQUALE NOVI, ANGRI
NOCERINA – NUOVA FLORIDA 1-2

46’ Talamo, 48’ Coratella, 97’ rig. Coratella

90’ + 7’ Incredibile al Novi: Coratella trasforma il rigore e la Florida espugna il Novi. Finale ad Angri: 2 a 1 per gli ospiti.

90’ + 6’ Rigore per la Florida.

90’ + 5’ Batture finali con eccessive perdite di tempo da parte degli ospiti.

90’ + 2’ Non si gioca durante il recupero e Silvera concede ulteriori trenta secondi di partita.

90’ Sei minuti di speranze per la Nocerina: iniziano adesso.

86’ Si rivede Diakité: l’ivoriano prende il posto dell’autore del gol Talamo.

85’ I molossi metabolizzano lo spavento di poco fa e tornano macinare gioco. Finale con crampi per gli uomini di Bussone.

80’ Che occasione per la Florida! Minnocci approfitta di un’amnesia difensiva rossonera, una deviazione di Morero e il palo esterno salvano i molossi.

75’ La gara continua su ritmi sostenuti, Nocerina padrona del campo e ospiti bravi a ripartire con improvvise folate. Poco fa il primo giallo della gara: è Capparella a finire sul taccuino di Silvera.

70’ La Nocerina preme forte alla ricerca del nuovo vantaggio, sempre bene le bande laterali. Prova maiuscola della catena di destra formata da Katseris e Rizzo (da una loro combinazione e nato il momentaneo vantaggio rossonero).

63’ Super El Bakhtaoui: l’egiziano trova una fantastica soluzione mancina dal limite; l’incorico dei pali nega la gioia del gol al fantasista rossonero.

60’ Gara vibrante: ora la Florida comincia a mettere paura ai padroni di casa. Poco fa doppio cambio per Cavallaro: dentro Dammacco e Vecchione, fuori Sorgente e Garofalo. Bussone risponde con il cambio Miocchi-Porfiri.

55’ Ritmi forsennati al Novi: Nocerina e Nuova Florida accelerano in continuazione con repentini cambi di fronte.

49’ Ancora risposta della Nocerina: Giordani salva la sua portata.

48’ Immediato pareggio del Nuova Florida con Coratella.

46’ Talamo porta in vantaggio la Nocerina.

Ripresa ad Angri: primo possesso del secondo tempo per i rossoneri.

45’ Silvera di Valdarno non concede recupero, si chiude sul parziale di 0 a 0.

40’ I rossoneri tornano in possesso del gioco, manca ancora l’affondo decisivo per gli uomini di Cavallaro. Da segnalare il dato relativo ai corner battuti: 6 a 0 per i padroni di casa.

35’ La Nocerina, dopo venti primi di possesso, rifiata concedendo campo ai laziali, la porta di Volzone non corre particolari rischi però.

30’ Alla mezz’ora la timida reazione del Nuova Florida: ci prova Tamburlani, Volzone è attento e para centralmente.

25’ I molossi crescono per velocità di manovra: tra le linee, El Bakhtaoui e Talamo, sono imprendibili per i laziali.

22’ Talamo si divora la palla del vantaggio: sugli sviluppi di un angolo battuto dalla destra (Garofalo), la punta rossonera alza sulla traversa di piatto destro.

20’ La Nocerina lavora bene con le catene esterne (meglio quella di destra), manca però la finalizzazione degli avanti. 

15’ Ancora nessuna azione degna di nota: la Nocerina comincia la propria costruzione di gioco dal basso per poi cercare gli esterni; gli ardiesi non concedono spazi.

10’ Partita giocata a ritmi blandi: i padroni di casa sono ritornati in possesso del pallino del gioco. Latitano occasioni vere.

5’ Nelle prime battute Nocerina timida, con gli ospiti che provano ad imbastire maggiormente la manovra.

Partiti al Novi: Nocerina in completo bianco, laziali in tenuta rossa.

LE FORMAZIONI INIZIALI

NOCERINA (3-4-1-2) Volzone; Rizzo, Morero, Donida; Garofalo, Katseris, Petito, Donnarumma; El Bakhtaoui; Talamo, Sorgente. A disp.: Castaldo, Vecchione, Dammacco, Diakité, Improta, Esposito, Pisani, Fois, Saporito.

All.: Cavallaro.

NUOVA FLORIDA Giordani; De Marchis, Miola, Oliana, Porfiri, Ferrara, Tamburlani, Vannucci, Capparella, Minnocci, Coratella. A disp.: D’Adamo, Moretti, Tocci, Suriano, Scognamiglio, Gambioli, Contini, D’Uffizi, Niocchi.

All.: Bussone.

ARBITRO Julio Milan Silvera di Valdarno.

ASSISTENTI Lorenzo Chillemi di Barcellona Pozzo di Gotto e Salvatore Damiano di Trapani.