I nerazzurri vanno in vantaggio con Di Rienzo, nel finale Letizia porta la gara si supplementari

LATINA

Il Savoia non va oltre il pari nella sfida odierna contro il Latina di Scudieri. I bianchi riescono a portare la sfida al centoventesimo grazie alla rigore trasformato nel finale di gara da Letizia, ma la vittoria dei playoff di raggruppamento va al Latina che aveva a disposizione due risultati su tre. Grande prova dei biancoscudati di Ferraro che ai punti avrebbe meritato qualcosa in più.

LATINA – SAVOIA 1-1 d.t.s.

MARCATORI: 14’ Di Rienzo, 80’ rig. Letizia.

LATINA (3-4-3): Alonzi; Allegra, Esposito A., Giorgini; Mastrone, Barberini, Sevieri, Pompei; Corsetti, Di Rienzo, Sarritzu.
A disposizione di Scudieri: Gallo, Garufi, Di Mino, Di Emma, Ricci, Calagna, Calabrese, Alessandro, Atiagli.

SAVOIA (3-4-3): Esposito M.; Riccio, Cipoletta (46’ Depetris), Poziello; Manca, Russo (46’ Correnti), Liccardo (65’ Letizia) (96’ Tarascio), D’Ancora (54’ Fornito), De Rosa; Caso Naturale.
A disposizione di Ferraro: Mancino, Caiazzo, Sorrentino, Stallone.

ARBITRO: Domenico Leone di Barletta.

ASSISTENTI: Francesco Picciché di Trapani e Marco Pilleri di Cagliari.

IL PRIMO TEMPO – E’ il Savoia a rompere gli indugi con De Rosa al 9’: il mediano in maglia bianca si gira e calcia in porta dal limite dell’area, Alonzi raccoglie in presa il destro a giro. Gira una sola volta la lancetta dei secondi e Di Rienzo risponde subito per i neroazzurri: la punta vince due rimpalli sulla sinistra, fa partire il cross che raggiunge Mastrone, quest’ultimo centra nuovamente per lo stesso attaccante, il cui colpo di testa termina alto sulla traversa. Al 14’ il vantaggio dei pontini: percussione di Di Renzo, che nel cuore dell’area realizza di punta beffando Esposito e portando i suoi sopra di una rete. Il Savoia prova subito a riprendere la partita ma le azioni dei bianchi non trovano sfogo vincente, per vedere qualcosa bisogna attendere il 28’ quando Caso Naturale si propone sulla trequarti per ricevere palla e calciare, azione veloce ma inefficace e palla sul fondo. Il Latina si scuote immediatamente dal brivido e prova la contro-sortita: Corsetti lancia in porta Sarritzu, che non ha nel destro il piede di battuta e favorisce il recupero di Poziello. Al 34’ nuovo pericolo per la truppa di Scudieri: il Savoia manovra sulla linea dei venti metri, De Rosa si aggiusta il tiro sul mancino e coglie la traversa. Subito dopo, ancora, la risposta immediata del Latina: Di Renzo, dalla mezza luna conclude il palleggio con il destro, palla alta. Finale di frazione ancora di marca oplontina: D’Ancora, su una corta respinta della difesa pontina, su calcio d’angolo, calcia diretto all’incrocio, la botta e alzata in angolo dalla mano di richiamo di Alonzi.

LA RIPRESA – Ferraro prova a mischiare le carte inserendo Correnti per Russo e Depetris per Cipolletta, passando al 4-3-3. La prima opportunità è al 49’, sulla punizione di Liccardo, bel giro palla, che termina però fuori.
Al 57’ altro calcio piazzato per gli ospiti: punizione dalla sinistra di Liccardo, incornata alta di Kyeremateng. Al 64’ ci prova da lontano il solito De Rosa, Alonzi si allunga in presa. Ferraro prova il tutto per tutto con l’ingresso di Letizia al posto di Liccardo e sistemando i suoi con il 4-2-4. Il forcing degli oplontini si concretizza al 70’ con Fornito che dal vertice sinistro cerca la porta, il mancino è apprezzabile, manca però il bersaglio. Passata la mezz’ora della ripresa l’episodio che rimette in carreggiata i bianchi: Esposito anticipa di testa Depetris, l’arbitro ritiene violento l’intervento e concede il rigore. Il penalty è trasformato da Letizia, che spiazza Alonzi e fa uno a uno. Nel finale di tempo regolamentare la disputa s’inasprisce e all’84’ Leone di Barletta manda negli spogliatoi, con rosso diretto, Barberini e Fornito dopo un reiterato battibecco tra i due. Nessuna grossa occasione per entrambe fino la termine dei novanta minuti regolamentari.

I SUPPLEMENTARI – Dopo un minuto di extra time caso Naturale confeziona per Depetris un traversone doc, che la punta impatta sul fondo. Una grossa occasione per i bianchi ma il risultato rimanere inchiodato sull’uno a uno. Il brivido innesca la reazione dei neroazzurri che al 98’ sfruttando la freschezza di Atiagli a sinistra. Il ghanese guadagna sul lato corto dell’area una punizione che Garufi calcia velocemente costringendo Esposito alla respinta con i pugni. La stanchezza si fa sentire per entrambe le squadre che vanno al riposo del primo tempo supplementare sul risultato di parità. Nulla o quasi durante la seconda frazione supplementare il caldo incide sulle gambe dei giocatori e al Savoia no riesce l’impresa di violare il Francioni. Al Latina dunque va la vittoria dei playoff di raggruppamento dopo centoventi primi di gioco.

Foto Latina Official